Home . San Valentino, esagerare per amore è doveroso

San Valentino, esagerare per amore è doveroso

Nonostante le difficoltà economiche e la crisi gli innamorati non rinunciano quindi a questa occasione per omaggiare il partner

ADNKRONOS
San Valentino, esagerare per amore è doveroso

Ancora qualche giorno e insieme al Carnevale di cui già si avvertono le prime avvisaglie, arriverà la festa degli innamorati, San Valentino. Per i più romantici, che avranno già segnato il giorno sul calendario, quest'anno la ricorrenza cadrà proprio di sabato e sarà quindi più facile poter trascorrere una bella giornata insieme al partner.

Tra gli innamorati c’è chi ha già ultimato i preparativi, chi non sospetta sorprese, chi non ha voglia di festeggiare e chi invece festeggia ogni giorno, restando indifferente alle ricorrenze. Eppure, che piaccia o no, la tradizione vuole che le coppie celebrino l’amore il 14 Febbraio.

Ma chi era in realtà questo santo che ogni anno fa impazzire i cuori di milioni di innamorati e ha dato vita ad una vera e propria tradizione amorosa?

Di per sé l’origine del giorno di San Valentino ha poco di romantico. Indietreggiando fino all’Impero Romano, quando intorno al 270 d.C. l’imperatore Claudio II impose il veto sul matrimonio in tempo di guerra, credendo che gli uomini single rendessero meglio sul campo di battaglia rispetto a quelli in coppia, il vescovo Valentino, in nome dell’amore, decise di andare segretamente contro la volontà dell’imperatore, celebrando ugualmente le nozze, fino al giorno in cui venne scoperto, imprigionato e giustiziato proprio il 14 Febbraio. E nella sua cella venne trovato un biglietto d’amore per la figlia del carceriere, firmato “Dal tuo Valentino”.

Ed è proprio nel giorno degli innamorati che, tra un bacio e una frase dolce, le coppie festeggiano il loro amore reciproco cercando di stupire la propria metà.

Nonostante le difficoltà economiche e la crisi gli innamorati non rinunciano quindi a questa occasione per omaggiare il partner. Il dono floreale resiste e si conferma simbolo di questa festa con una stima di almeno 12 milioni di fiori acquistati nel 2014 e la tendenza a diversificare puntando oltre alle rose su primule, bulbose azalee e orchidee, meglio se italiane. Ma se non si può negare che ricevere un bel mazzo di rose a casa o sul posto di lavoro sia un piacere intramontabile, è pur sempre vero che anche la fantasia dovrebbe avere un ruolo da protagonista, permettendo di distinguersi scegliendo regali ingegnosi, teneri o inaspettati. Se non avete assolutamente idea di che tipo di regalo fare, se i soliti fiori, cioccolatini, gioielli e vestiti vi sembrano troppo scontati, ecco che potreste rendere felice la vostra metà proponendole un viaggio romantico in vista di San Valentino.

Per contenere i costi e garantirsi comunque una sorpresa indimenticabile, MSC ha pensato di festeggiare questa ricorrenza con la promozione "Parti in due a un prezzo leggero": prenotando entro il 15 febbraio una crociera per due nel Mediterraneo, questa estate la seconda persona paga la metà. Non c'è che l'imbarazzo della scelta: si va dalla Croazia alla Grecia, passando per Tunisia, Marocco, Portogallo, Spagna o Turchia, fino ad arrivare in Israele o in Russia.

E allora quale miglior regalo di un viaggio in coppia per un San Valentino fuori dalle righe?

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI