Home . Al via il primo "Master di scrittura seriale di fiction" per giovani sceneggiatori

Al via il primo "Master di scrittura seriale di fiction" per giovani sceneggiatori

Borse di studio per i primi cinque candidati selezionati intitolate a BNL Gruppo BNP Paribas, A.S.For Cinema, APT e RAI

ADNKRONOS
Al via il primo Master di scrittura seriale di fiction per giovani sceneggiatori

Partirà il prossimo 11 maggio a Perugia il primo “Master di scrittura seriale di Fiction”, un corso di alta formazione promosso da RAI FICTION e dal Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l’Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo.

Il corso - sostenuto anche da A.S.For Cinema, Associazione Produttori televisivi (APT) e BNL Gruppo BNP Paribas - è destinato a 15 giovani sceneggiatori capaci di lavorare sulla media e lunga serialità, con particolare attenzione al rapporto tra scrittura, criteri di costo, regia e montaggio.

Docenti del Master saranno professionisti affermati, italiani e stranieri, capaci di offrire una prospettiva personale e dall’interno del processo creativo-produttivo.

Il Master è a pagamento, e si svolgerà presso la sede del Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l’Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo, dall’11 maggio 2015 al 30 settembre 2015, con interruzione della frequenza nel mese di agosto.

Il Master, costituito da lezioni teoriche e pratiche e da attività collettive e individuali assistite dalla collaborazione di tutor, si strutturerà su 16 moduli settimanali di lezioni ed esercitazioni, con 5 giorni di lezione a settimana, 8 ore giornaliere tra lezioni, incontri ed esercitazioni. Ogni modulo si svilupperà quindi in 40 ore settimanali, per una durata complessiva di 640 ore.

Entro i sei mesi successivi alla conclusione del Master, ai partecipanti sarà offerta la partecipazione a stage presso organismi televisivi e società di produzione, finalizzati all’approfondimento dei processi produttivi della fiction seriale.

I partecipanti dovranno avere meno di 35 anni ed essere già in possesso di conoscenze base di scrittura televisiva.

La selezione, svolta dal Centro in collaborazione con Rai Fiction, individuerà, a insindacabile giudizio della commissione giudicatrice, 15 giovani scrittori.

I partecipanti alla selezione dovranno inviare, entro il prossimo 3 aprile, una serie di documenti indicati sui siti www.centrogiornalismo.it e www.raifiction.rai.it, tra cui una raccolta di testi scritti, due idee originali di fiction, l’analisi strutturale di un film e di una puntata di fiction seriale.

La selezione avverrà anche in base alla valutazione dei titoli e delle esperienze precedenti. Saranno valutati con particolare interesse titoli di partecipazione a master e corsi di specializzazione settoriali o l’aver già firmato, in qualità di autore, prodotti televisivi.

La quota di iscrizione al Master è di 5.000 euro. Per i primi 5 selezionati, saranno erogate borse di studio che copriranno per intero il costo di iscrizione.

In particolare, la borsa di studio al primo classificato tra i partecipanti sarà intitolata a BNL. Le altre borse di studio saranno intitolate a A.S For Cinema, alla Associazione Produttori Televisivi (APT) e le due restanti alla RAI.

Per RAI Fiction, l’iniziativa del Master si riallaccia alle positive esperienze dei Corsi di formazione per giovani sceneggiatori organizzati oltre 10 anni fa, volti a fornire le conoscenze essenziali della drammaturgia televisiva e cinematografica e rivolti sia ai dipendenti Rai che ai giovani sceneggiatori.

Da quelle esperienze è nato il know how specifico degli editor-producer della Direzione, ma soprattutto si sono formate giovani generazioni di autori.

Il Master di Perugia, nella attuale situazione della fiction italiana, più consolidata ma alla vigilia di nuove e rapide evoluzioni di mercato, intende fornire una formazione specialistica volta a creare giovani sceneggiatori capaci di lavorare sulla media e lunga serialità, con particolare attenzione al rapporto tra scrittura, criteri di costo, regia e montaggio.

Non vi saranno infatti solo una serie di lezioni e di incontri, ma il corso avrà la struttura di una bottega, di un laboratorio ideativo attraverso le esercitazioni dei singoli moduli, con continui scambi con i docenti che aiuteranno gli studenti ad affrontare le sfide narrative, a produrre idee, ad avere coraggio e consapevolezza nel creare nuovi concept, personaggi e mondi possibili, a presentare nel modo migliore i progetti ai committenti o ai possibili destinatari delle proposte.

Oltre ad un elaborato finale nasceranno durante il corso una serie di spunti, riflessioni, piccoli o grandi concept, idee: tanto materiale che servirà ai corsisti e sul quale potranno ulteriormente lavorare in seguito.

Il corso potrà anche essere utile a creare una rete di possibili collaborazioni tra i nuovi autori, un terreno comune che da sempre è un punto di forza nella progettualità televisiva.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.