Home . U2, doppio omaggio a Pavarotti a Roma

U2, doppio omaggio a Pavarotti a Roma

ADNKRONOS

di Antonella Nesi

Nella prima delle due tappe romane del 'The Joshua Tree Tour', che sabato sera ha mandato in visibilio i quasi 60.000 spettatori dello Stadio Olimpico di Roma, Bono Vox ha tributato un duplice omaggio a Luciano Pavarotti. Il leader degli U2 ha prima nominato il grande tenore modenese ad inizio concerto parlando dell'eccellenza culturale italiana, mentre all'Olimpico ad applaudire la band di Dublino c'era anche la vedova del maestro Nicoletta Mantovani. Poi è tornato a cantare assieme a lui, nel duetto ormai virtuale di 'Miss Sarajevo', aggiornata, anche nelle immagini che l'hanno accompagnata, in 'Miss Siria'.

La canzone 'Miss Sarajevo', di cui Pavarotti canta parte del testo nel suo stile operistico, è nata nel 1995 come protesta contro il conflitto armato scatenatosi nell'ex Jugoslavia. Il brano, in cui si critica l'atteggiamento della comunità internazionale, assolutamente incapace sia di fermare le ostilità, sia di fornire aiuto alle vittime, è diventato negli anni una 'preghiera' laica contro il terrorismo e i conflitti ancora in atto. Primo fra tutti quello che devasta da anni la Siria.

Non è la prima volta che Bono rende omaggio a Pavarotti, con cui ha duettato live in diverse edizioni del Pavarotti and Friends. Ma questa volta il tributo assume un significato particolare, perché precede di poco il decimo anniversario della morte del tenore (avvenuta il 6 settembre 2007). E chissà che Nicoletta Mantovani e Bono, incontratisi brevemente nel pomeriggio all'Olimpico di Roma non abbiano parlato anche di una qualche partecipazione del frontman degli U2 alle diverse iniziative che verranno messe in campo per celebrare il decennale e che si apriranno con la serata omaggio organizzata all'Arena di Verona proprio il 6 settembre prossimo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI