Standard Sfoglia

Orrore in gabbia, i visoni si sbranano vivi

Cannibalismo tra i visoni costretti in gabbia e destinati alla produzione di pellicce. Le terribili scene sono state filmate in Lituania con una telecamera nascosta da un infiltrato dell’associazione Tušti narvai (Gabbie vuote) e rilanciate in Italia dall’organizzazione Essere Animali. “Sono le immagini più ripugnanti che abbia mai visto”, ha dichiarato l’attivista. Quasi 2 milioni di visoni sono allevati nel Paese baltico, dove negli ultimi anni sono confluiti numerosi allevatori provenienti da paesi in cui è diventato illegale produrre pellicce. L’ultimo in ordine di tempo il Belgio, divenuto il 12° Paese europeo a emanare un divieto. In Italia invece sono rimasti poco più di 20 allevamenti che ogni anno abbattono 160mila visoni. “Indagini realizzate in tutta Europa – sottolinea l’organizzazione - mostrano l’incompatibilità del visone, animale selvatico non addomesticato, con la vita in gabbia. Da anni chiediamo al governo di vietare questi allevamenti. Diversi paesi lo hanno già fatto, ora è il turno dell’Italia”.

Vedi in Pagina