Standard Sfoglia

Maiali uccisi a martellate

Nuova indagine choc realizzata dall'associazione Essere Animali all’interno di un allevamento di maiali in provincia di Ancona. Le immagini, la cui visione è consigliata a un pubblico adulto, sono state filmate con una telecamera nascosta da un infiltrato dell'organizzazione. "Mostrano - come spiega Essere Animali - agghiaccianti violenze compiute su animali e plurime violazioni alla normativa in merito alla protezione dei suini". "Una scrofa - denuncia l'associazione - viene uccisa a colpi di martello, inferti per oltre 30 minuti prima che sopraggiunga la morte. Gli operatori usano il pungolo elettrico anche su femmine gravide che manifestano già chiari sintomi di sofferenza e picchiano ripetutamente gli animali con tubi di ferro". I Carabinieri Forestali di Ancona sono già intervenuti dopo la segnalazione di Essere Animali. "Abbiamo sequestrato - afferma il maggiore Simone Cecchini - la mazzetta per abbattere il maiale e diversi taser utilizzati al di fuori della normativa vigente, i tubi di ferro e gli strumenti per la castrazione dei suini, eseguiti da personale non abilitato a farlo e fuori dai periodi consentiti dalla legge. Al momento è stato denunciato il responsabile legale dell'allevamento".

Vedi in Pagina