Almanacco del giorno - Oroscopo  - Meteo - Mobile  - iPad - SMS - Agenda Camera
Sono prodotti da fenomeni atmosferici rivelati soprattutto nella fascia tropicale

Voli aerei 'minacciati' da super lampi. L'esperto: "Un fenomeno interessante ancora tutto da studiare"

(Dal sito dell'Inaf)  (Dal sito dell'Inaf)
ultimo aggiornamento: 13 febbraio, ore 08:11
Roma - (Adnkronos) - Rilevati dal satellite Agile, emettono una forte radiazione gamma di alta energia . Tavani (Agile): "Con gli studi poniamo il problema all'attenzione mondiale". Giommi (Asi): "La loro origine è ancora misteriosa"
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 13 feb. (Adnkronos) - Fenomeni prodotti dalla Terra che potrebbero disturbare la navigazione degli aerei. Si tratta di 'super lampi', rilevati dal satellite Agile, fenomeni che hanno indotto il gruppo di ricercatori che lavorano sui dati inviati dallo spazio da Agile "a ritenere che meritino la massima attenzione" e ad avviare "insieme all'Enac una valutazione di un eventuale impatto di questi fenomeni sugli aeromobili che operino nel raggio di azione di questi lampi speciali".

A renderlo noto e' l'Istituto Nazionale di Astrofisica riferendo che "la missione Agile ha misurato dei 'super-lampi' che emettono una forte radiazione gamma di alta energia e che sono prodotti da fenomeni atmosferici rivelati soprattutto nella fascia tropicale". Sebbene Agile, una missione dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) con partecipazione dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare(Infn), sia una missione dedicata allo studio del cosmo "grazie ai suoi strumenti molto sofisticati, -spiega l'Inaf- può cogliere fenomeni impulsivi prodotti anche dalla Terra, simili a quelli che si osservano nelle profondità delle galassie".

"Proprio osservando la Terra, Agile -continua l'Inaf- già da anni rivela dei lampi gamma terrestri molto intensi e rapidi, che durano qualche millesimo di secondo, e che sono originati da tempeste tropicali di tipo particolare". "Agile osserva questi fenomeni atmosferici così come fanno altri satelliti, ma la sua capacità di rivelare le energie dei fotoni gamma più alte è unica e la sua orbita è ideale per studiare le tempeste tropicali sull'equatore". "Il fenomeno dei super-lampi terrestri è di grande interesse. Abbiamo bisogno di studiare a fondo questo fenomeno atmosferico" afferma Marco Tavani, Responsabile Scientifico della missione Agile. "Adesso noi - continua Tavani - guardiamo varie pubblicazioni in cui stiamo ponendo all'attenzione mondiale questo problema. Che interessa e va studiato molto più a fondo e che in futuro potrebbe portare anche eventualmente ad un'allerta, quando e dove avvengono questi 'super lampi', per cercare di girare intorno a questi temporali che li generano".

"Non si sa esattamente qual è la causa di questi fenomeni. Sono fenomeni scoperti da poco tempo, ci sono varie teorie ma nessuna che si puo' considerare confermata", commenta dal canto suo il direttore del Centro Dati dell'Asi di Frascati, Paolo Giommi, sul sito ufficiale dell'Istituto Nazionale di Astrofisica la rilevazione fatta dal satellite Agile. "Quello che mi viene in mente - spiega ancora Giommi - è che nelle zone tropicali equatoriali ci sono delle forti correnti ascenzionali che alle volte possono fare in modo che le nubi si spostino molto velocemente l'una nell'altra, generando differenze di potenziale nell'ordine di cento milioni di volts". "Questa enorme differenza di potenziale -continua- può accelerare delle particelle come gli elettroni che accelerate da questa energia, possono produrre radiazioni gamma che poi sono quelle che vediamo noi". "Questa però - conclude Giommi - è una delle tante ipotesi, come le altre deve essere confermata. Quello che noi vogliamo fare è studiare di più per capirne di più".

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa   
adnkronos.com  |   aki arabic  |   aki english  |   aki italiano  |   salute  |   labitalia  |   musei on line  |   immediapress