Almanacco del giorno - Oroscopo  - Meteo - Mobile  - iPad - SMS - Agenda Camera
Il 31 maggio scorso il ritrovamento del cadavere

Giornalista Aki ucciso, Nyt: i servizi pachistani dietro la morte di Shahzad

Saleem Shahzad (Adnkronos)  Saleem Shahzad (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 05 luglio, ore 16:42
Islamabad - (Adnkronos) - Il New York Times cita funzionari dell'Amministrazione americana che hanno avuto accesso a informazioni di intelligence ritenute "affidabili e risolutive". Il motivo dell'uccisione sarebbe legato all'ultimo articolo del giornalista sulle infiltrazioni di Al Qaeda nelle forze armate. Premio Ischia a Shahzad


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Islamabad, 5 lug. (Adnkronos) - C'è l'Isi, l'agenzia di intelligence pakistana dietro al sequestro e all'uccisione del corrispondente di Aki Saleem Shahzad, il cui corpo fu ritrovato il 31 maggio scorso a Sara e Alamgir, a circa 100 chilometri da Islamabad. Lo scrive il New York Times, citando funzionari dell'Amministrazione americana che hanno avuto accesso a informazioni di intelligence ottenute sia prima del 29 maggio, giorno della scomparsa del giornalista dalla capitale pakistana, che dopo il ritrovamento del suo cadavere.

Il motivo dell'uccisione di Shahzad, scrive il quotidiano americano, sarebbe legato all'ultimo articolo del giornalista, nel quale venivano rivelate le infiltrazioni di militanti di Al Qaeda all'interno delle forze armate pakistane.

Le informazioni di intelligence visionate dai funzionari Usa citati dal New York Times, che le ritengono "affidabili e risolutive", mostrano che le azioni dell'Isi sono state "barbare e inaccettabili". Ufficiali dell'Isi, scrive il quotidiano citando i funzionari Usa, "hanno diretto l'attacco contro di lui (Shahzad, ndr) per metterlo a tacere".

Un terzo funzionario dell'Amministrazione Usa, la cui identità, come per gli altri due non viene rivelata dal quotidiano, sostiene che "c'erano abbastanza informazioni di intelligence e indicazioni dopo la morte di Shahzad per farci ritenere che sia stata l'Isi a ordinare la sua uccisione". I funzionari Usa, scrive ancora il Nyt, decideranno nei prossimi giorni il modo in cui presentare le informazioni ottenute sull'uccisione di Shahzad al governo pakistano, anche alla luce dei rapporti sempre più tesi tra i due Paesi, a seguito del raid di Abbottabad nel quale fu ucciso Osama Bin Laden.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa   
adnkronos.com  |   aki arabic  |   aki english  |   aki italiano  |   salute  |   labitalia  |   musei on line  |   immediapress