Home . AKI Italiano . Cultura e Media . Un filmino 'porno' all'ombra delle Piramidi, sdegno al Cairo

Un filmino 'porno' all'ombra delle Piramidi, sdegno al Cairo

Le autorità, I siti archeologici sono inviolabili

CULTURA E MEDIA
Un filmino 'porno' all'ombra delle Piramidi, sdegno al Cairo

Un filmino "pornografico" girato all'ombra delle Piramidi, in Egitto, mette in imbarazzo le autorità del Cairo di fronte a una storia che fa discutere nelle piazze egiziane, suscita sdegno e finisce sui media del mondo intero. Il video sarebbe stato girato da una coppia di turisti russi e caricato sul web vari mesi fa, ma la vicenda è stata portata alla luce dai media egiziani solo nelle ultime ore. Il ministro delle Antichità, Mamdouh al-Demati, è stato costretto a intervenire: ha riferito che il filmato è stato girato "illegalmente" da una "turista straniera" e che sulla questione proseguono le indagini.

Interpellato da Aki - Adnkronos International, il numero due di al-Demati, il segretario generale del Consiglio supremo delle antichità Mustafa Amin, sottolinea come "non sia stata data alcuna autorizzazione a filmare queste scene" e come "i siti archeologici siano inviolabili". "Non è mai stata data un'autorizzazione - spiega - perché per autorizzare una registrazione video vi sono due condizioni: che il luogo non venga danneggiato e che le scene non siano contrarie alle tradizioni egiziane".

"Il filmino è stato girato sotto la luce del sole e i responsabili della zona non potevano non esserne a conoscenza", ha detto in tv Osama Karar, coordinatore del Fronte Popolare per la Difesa delle Antichità in Egitto. La vicenda mette in imbarazzo le autorità del Cairo impegnate per il rilancio del turismo nel Paese, un settore duramente colpito dalla rivoluzione esplosa nel gennaio del 2011 contro Hosni Mubarak.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI