Turchia, restauro sfigura mosaici romani: "Ormai sono solo caricature"

Almeno 10 preziosissimi mosaici di epoca romana custoditi in un museo turco sono stati gravemente danneggiati durante il restauro, che li ha resi "caricature" di quello che erano in precedenza. La denuncia è partita da un noto mosaicista locale, Mehmet Daskapan, che in un'intervista alla stampa turca ha parlato delle "gravissime condizioni" in cui si trovano almeno 10 mosaici del museo di Antakya, che secondo il quotidiano Hurriyet custodisce la seconda più importante raccolta di mosaici antichi al mondo.

"Pezzi di grande valore del periodo romano sono stati danneggiati - ha denunciato Daskapan - e sono diventati caricature di quello che erano prima. Alcuni sono in condizioni particolarmente gravi e hanno perso la loro originalità e il loro valore". Tra i mosaici danneggiati ce ne sono due particolarmente noti a livello internazionale. Uno rappresenta il mito di Narciso e l'altro il sacrificio di Isacco. "I mosaici che ho visto - ha spiegato l'esperto - non possono assolutamente essere gli originali, alcuni risalenti al secondo secolo a.C. Alcune tessere sono andate perdute, mentre altre sono state ricollocate al posto sbagliato, creando un'immagine discordante con l'originale".

Il sito di Hurriyet pubblica alcune foto in cui si mettono a confronto i mosaici prima e dopo il restauro. Alcuni volti appaiono deformati, in altri appaiono tessere di colore diverso dall'originale. Mustafa Bozdemir, vice direttore del dipartimento per i musei del ministero della Cultura, ha commentato la vicenda con un comunicato in cui si annuncia che è stata creata una commissione di inchiesta che ha già bloccato tutti i lavori di restauro.