Home . AKI Italiano . Economia . Iraq, sospesa produzione petrolio ed evacuato staff 7 compagnie in Kurdistan

Iraq, sospesa produzione petrolio ed evacuato staff 7 compagnie in Kurdistan

Staff evacuato per motivi di sicurezza

ECONOMIA
Iraq, sospesa produzione petrolio ed evacuato staff 7 compagnie in Kurdistan

Sono sette le compagnie petrolifere internazionali che hanno deciso di sospendere la produzione e di evacuare il proprio personale dalla regione del Kurdistan iracheno per motivi di sicurezza. La decisione segue gli scontri nell'area tra i peshmerga curdi e i miliziani dello Stato islamico, che stanno tentando di avanzare verso Erbil.

Oltre alla Exxon Mobil e alla Chevron, che già nei giorni scorsi avevano annunciato misure precauzionali, alla lista delle compagnie petrolifere che hanno sospeso le loro operazioni nel Kurdistan iracheno ci sono la TAQA di Abu Dhabi, la canadese Oryx Petroleum, la anglo-turca Genel Energy, la londinese Afren e la statunitense Hess Corporation.

"L'amministrazione regionale sta lavorando per garantire a queste compagnie la quota di petrolio per l'esportazione'', ha detto il sottosegretario del ministero dell'Energia del Kurdistan Ali Hussain Belu, invitando le compagnie petrolifere internazionali a ''non prendere alcuna azione senza coordinarsi con il ministero delle Risorse naturali''. Belu ha anche detto che l'amministrazione regionale nel nord dell'Iraq continuerà a trasferire greggio nel porto di Ceyhan nella Turchia meridionale da dove sarà esportato sui mercati internazionali.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI