Khamenei, genocidio a Gaza, armare i palestinesi contro 'cane rabbioso'

La Guida Suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, ha accusato Israele, definito un "cane rabbioso", di compiere un "genocidio" nella Striscia di Gaza e ha invitato ad armare i palestinesi.

"Quello che i governanti del regime sionista stanno compiendo è un genocidio, una immensa catastrofe storica", ha detto Khamenei durante un discorso in occasione dell'Eid al-Fitr (la festa che segna la fine del mese di Ramadan), secondo quanto riporta l'agenzia di stampa ufficiale iraniana Irna.

Khamenei ha criticato gli Stati Uniti e il presidente Barack Obama per la "decisione" di "disarmare la resistenza" e ha affermato che "al contrario delle loro tesi secondo cui Hamas e la Jihad vanno disarmati, il mondo, soprattutto il mondo islamico, ha il dovere di mobilitarsi per la nazione palestinese". "Tutti - chiunque abbia i mezzi, soprattutto il mondo islamico - devono fare il possibile per armare la nazione palestinese", ha proseguito.

Khamenei ha definito Israele come un "cane rabbioso, un lupo rapace che attacca persone innocenti" e lo ha accusato di colpire "persone innocenti giorno e notte". "Questi uomini, queste donne e questi bambini si stanno difendendo con mezzi ridotti al minimo e ora gli americani e gli europei vogliono togliere loro anche questo", ha detto la Guida Suprema iraniana.