Home . AKI Italiano . Politica . Delegazione Jihad islamica al Cairo per mediare nella crisi tra Egitto e Hamas

Delegazione Jihad islamica al Cairo per mediare nella crisi tra Egitto e Hamas

POLITICA
Delegazione Jihad islamica al Cairo per mediare nella crisi tra Egitto e Hamas

Una delegazione del movimento palestinese della Jihad islamica si trova in Egitto da due giorni nel tentativo di "alleggerire la tensione che si è venuta a creare tra Hamas ed Egitto" dopo che una corte egiziana ha definito Hamas un'organizzazione terroristica.

La delegazione, guidata dal segretario generale del movimento, Abdallah Shalah, "non ha proposto iniziative, ma sta cercando sulla base di un senso di responsabilità nazionale di alleggerire la grave tensione che aleggia nei rapporti tra palestinesi ed egiziani" dopo la sentenza, ha dichiarato Khaled al-Batsh, esponente della Jihad islamica.

Sul sito del movimento di Hamas, Batsh ha espresso la speranza che "la delegazione riesca a ricucire lo strappo" allo scopo di ottenere "l'apertura del valico terrestre di Rafah" e di conseguenza "alleviare la sofferenza del popolo palestinese". La delegazione "ha riferito alla controparte egiziana che la situazione nella Striscia di Gaza è oramai insostenibile" e ha esortato l'Egitto ad "assumersi la sua responsabilità morale e regionale di alleviare la sofferenza della gente", ha detto Batsh, secondo cui il Cairo "deve fare dei passi contrari" a quelli di Israele.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.