Tempesta di sabbia senza precedenti in Medio Oriente, in Libano 130 in ospedale /Foto

Sono 130 le persone ricoverate in ospedale in Libano in seguito a una tempesta di sabbia senza precedenti nel Paese dei Cedri, e in particolare nella zone nord orientale. Lo rende noto il funzionario della Croce Rossa George Kettaneh, spiegando che 130 persone hanno sofferto di difficoltà respiratoria nella zona orientale della Valle della Bekaa e nel distretto settentrionale di Akkar tanto da essere portate in ospedale. Particolare attenzione è stata riservata ai pazienti che soffrono di asma.

In base a quanto riferito dall'agenzia di stampa Nna, diverse persone sono state trasferite in ospedale anche nella città settentrionale di Tripoli. Inoltre il Centro di controllo del traffico ha consigliato agli automobilisti di prestare cautela per evitare incidenti dovuti alla scarsa visibilità. Secondo il centro meteorologico dell'aeroporto internazionale di Beirut Rafik Hariri, la tempesta durerà ancora qualche giorno.

Una grande tempesta di sabbia si è abbattuta ieri anche in alcune zone di Israele, tra cui la capitale Gerusalemme. Il ministero per la Protezione Civile, si legge sui media israeliani, ha affermato che, a causa della tempesta di sabbia l'inquinamento atmosferico ha raggiunto livelli alti. E ha raccomandato alle persone con problemi respiratori, agli anziani e alle donne incinte di non fare sforzi fisici. Il ministero inoltre ha consigliato alle scuole di limitare il più possibile le attività all'aperto degli studenti.