Home . AKI Italiano . Religione . Via libera alla costruzione di una chiesa a Istanbul, è la prima in 90 anni

Via libera alla costruzione di una chiesa a Istanbul, è la prima in 90 anni

RELIGIONE
Via libera alla costruzione di una chiesa a Istanbul, è la prima in 90 anni

Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu

Le autorità turche hanno autorizzato la costruzione di una chiesa cristiana a Istanbul, la prima dalla fine dell'Impero ottomano e dalla fondazione della Repubblica nel 1923. Lo ha annunciato il primo ministro Ahmet Davutoglu durante un incontro a Istanbul con rappresentanti religiosi non musulmani. La nuova chiesa verrà costruita su terreno statale nel distretto di Yesilkoy, vicino all'aeroporto di Ataturk. Finora in Turchia erano ammesse solo le ristrutturazioni di chiese già esistenti.

Si stima che in Turchia ci siano solo centomila cristiani su una popolazione di 80 milioni di persone, quasi tutte musulmane.

L'annuncio del via libera alla costruzione della prima chiesa cristiana in Turchia in 90 anni arriva a poco più di un mese dalla visita nel Paese di Papa Francesco. Tre giorni durante i quali il Pontefice ha fatto visita alla Moschea Blu di Istanbul e ha benedetto i fedeli insieme al patriarca ecumenico Bartolomeo I, il primo in latino e il secondo in greco. Durante la partecipazione congiunta alla 'divina liturgia' nella Chiesa di San Giorno, Papa Francesco ha quindi rivolto un appello all'unità, dicendosi certo che il "ristabilimento della piena comunione" tra cattolici e ortodossi "non significa né sottomissione l'uno dell'altro, né assorbimento, ma piuttosto accoglienza di tutti i doni che Dio ha dato a ciascuno per manifestare al mondo intero il grande mistero della salvezza".

Di unità ha anche parlato il premier Davutoglu annunciando la concessione del terreno statale per la costruzione di una chiesa a Istanbul. I rappresentanti delle comunità religiose ''sono tutti uguali e a pieno diritto cittadini della Repubblica della Turchia'', ha detto.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI