Musulmani digiunano per la Quaresima, campagna di 'fratellanza' su Twitter

E' partita sui social network una campagna di solidarietà e di dialogo interreligioso che vede impegnate centinaia di musulmani di tutto il mondo a rispettare il digiuno durante la Quaresima. La campagna, che mira a mostrare fratellanza e vicinanza con i cristiani, è stata lanciata su Twitter da un musulmano americano, Bassel Richie.

Con l'hashtag #Muslims4Lent (Musulmani per la Quaresima), Richie e tanti altri come lui hanno postato foto che li traggono con un cartello in cui annunciano che rispetteranno i 40 giorni di digiuno che precedono la Pasqua cristiana. "La reazione di musulmani e cristiani - ha raccontato Richie all'edizione americana dell'Huffington Post - è stata straordinaria e assolutamente positiva".

Un gesto che, nelle intenzioni del suo promotore, serve a invertire una tendenza innescata dai fatti di questi mesi nella regione mediorientale e dai crimini brutali commessi dai jihadisti dello Stato islamico (Is), che spesso suscitano islamofobia tra gli appartenenti ad altre fedi. "Sembra che oggi - ha affermato Richie - l'odio possa diffondersi molto più velocemente dell'amore".