Home . Cultura . Su Sky Arte arriva '#ArtAndSex', 5 doc per indagare sul rapporto tra arte e sessualità/Video

Su Sky Arte arriva '#ArtAndSex', 5 doc per indagare sul rapporto tra arte e sessualità

CULTURA
Su Sky Arte arriva '#ArtAndSex', 5 doc per indagare sul rapporto tra arte e sessualità/Video

La Bacchante di Gustave Courbet

E’ dedicata alla stretta relazione tra arte e sessualità la serata #ArtAndSex, in onda su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) domani a partire dalle 21.10: cinque documentari per raccontare come il sesso e le nudità abbiano ispirato l’arte, in ogni momento storico. Poiché la sessualità è sinonimo di libertà dalle inibizioni, da sempre ogni espressione artistica ha attinto al sesso, per elevare un inno alla bellezza del corpo umano, sollecitare un ricordo, stimolare una emozione, perfino nell’arte sacra. La serata inizia con 'B-side - Il lato nascosto dell'arte', una analisi divertente e accurata, frutto dell’incontro tra due amanti dell’arte, Caroline Pochon e Allan Rothschild, che ci accompagnano alla scoperta del sinuoso mondo del fondoschiena, dal cinema al design, dalla pubblicità alle arti visive: un viaggio per svelare tabù, fantasie e segreti legati all'oggetto dei nostri desideri.

Si prosegue alle 22.10 con la prima visione tv con 'Sex & Education – La grande illusione' (GUARDA IL PROMO): il film cattura gli sguardi della gente nel momento in cui hanno imparato per la prima volta qualcosa sul sesso, mettendo in luce come l’educazione sessuale sia cambiata nel corso del tempo. Alle 23.30 'Fantasie! - Sesso, fiction e tentazioni', un documentario che guida nella terra dell'immaginario sessuale, attraverso racconti di vissuto a luci rosse e il lavoro di artisti come David Cronenberg, Amélie Nothomb e Karl Lagerfeld. A mezzanotte e trenta 'Sex in the comics', un excursus attraverso le migliori pagine dei fumetti erotici, in compagnia della giovane artista newyorkese Molly Crabapple. Grandi nomi - Milo Manara, Robert Crumb, ZEP, Maruo - insieme a giovani talenti. Per finire, un classico del genere, 'Gustave Courbet - L’origine del mondo'; la voce narrante del docufilm, facendo uso di ampi estratti della corrispondenza dell’artista, impersona lo stesso Courbet, che rivendica le sue ragioni per un’opera così ardita, dipinta nel 1866 ma capace anche oggi di turbare e scandalizzare.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI