All'asta l'anello di Maria Josè, l'ultima regina d'Italia

Va all'asta uno dei gioielli più preziosi di Maria Josè (1906-2001), l'ultima regina d'Italia, proveniente dalla collezione privata della vedova di Umberto II. Si tratta di un magnifico anello con rubino e diamanti che verrà battuto dalla casa d'aste Sotheby's a Ginevra l'11 novembre con una stima di 5,7-8,6 milioni di franchi svizzeri, pari a circa 5,3-8 milioni di euro, nel corso della sessione intitolata "The Queen Maria José Ruby Ring".

Questo anello fu un dono di nozze di Tammaro de Marinis (1878-1969), bibliofilo, bibliografo e grande amico del filosofo Benedetto Croce. Si tratta di un anello molto importante con un rubino Burma, colore sangue di piccione di 8.48 carati.

La principessa Maria José del Belgio, nota per la sua eleganza e bellezza, condivise passione e competenza per i gioielli con il futuro marito Umberto II (1904-1983). In occasione del loro matrimonio, celebrato a Roma l'8 gennaio 1930, Maria Josè ricevette in dono questo sensazionale anello con rubino dall'amico Tammaro de Marinis.

"Il 'Queen Maria José Ruby Ring' è un gioiello di magnifica qualità con un'importante provenienza reale -ha detto David Bennett, presidente del Dipartimento Internazionale di Gioielli di Sotheby's- Il suo colore sangue di piccione è sontuoso, è un gioiello perfetto per una regina e tale illustre provenienza vi aggiunge sicuramente fascino e appeal".

In un anno Sotheby's a Ginevra ha registrato in ben due occasioni un record mondiale per un rubino: nel maggio 2015, con l'asta del 'Sunrise Ruby', uno splendido rubino di Burma di 25,59 carati venduto a 28,3 milioni di franchi svizzeri (30,3 miioni di dollari), triplicando il record precedente che era stabilito nel novembre 2014, quando vendette il 'Graff Ruby' per 8,3 milioni di franchi svizzeri (8,6 milioni di dollari).