Home . Cultura . Franceschini: "Per noi i risultati dell'art bonus sono straordinari"/Video

Franceschini: "Per noi i risultati dell'art bonus sono straordinari"

Quasi 34 milioni di euro versati da 792 mecenati a 225 beneficiari

CULTURA
Franceschini: Per noi i risultati dell'art bonus sono straordinari/Video

Il ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini (Infophoto)

Quasi 34 milioni di euro, per la precisione 33.757.115, versati da 792 mecenati a 225 enti beneficiari. Il tutto per realizzare 272 interventi. Sono questi i 'numeri' dell'Art Bonus, entrato in vigore da settembre 2014, con cui si offre un'agevolazione fiscale del 65% per le erogazioni liberali a favore della cultura. Dati illustrati questa mattina a Roma, all'Auditorium di Mecenate, in occasione dell'incontro 'Mecenati di oggi per l'Italia di domani. Primi risultati sull'attuazione dell'Art Bonus', tra gli altri dal ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini (GUARDA IL VIDEO)

In particolare, gli enti che hanno beneficiato dell'Art Bonus sono 134 Comuni, 11 Fondazioni lirico sinfoniche, 16 teatri di tradizione, e 27 enti che afferiscono al Mibact. Sul fronte dei mecenati, si registrano 47 enti, 159 imprese e 567 persone fisiche. Più nel dettaglio, il Mibact ha 'incassato' 662.960 euro, i Comuni 10.865.514 euro, le Fondazioni Lirico Sinfoniche 14.959.901, i teatri di tradizione 2.217.477, e altri soggetti 5.051.263.

"Per introdurre la cultura del mecenatismo nel nostro Paese serve tempo - ha sottolineato il ministro Franceschini - ma i risultati per noi sono assolutamente positivi. Più che positivi sono straordinari, perché in una fase sperimentale, senza una campagna promozionale, ci sono state piccole, medie donazioni a favore dei Comuni, dei musei, delle fondazioni lirico-sinfoniche. Adesso la stabilizzazione dell'art bonus, grande risultato della legge di stabilità, e la campagna promozionale, renderanno questo strumento sempre più importante".

"Vorrei che, come in altri Paesi, la valutazione di impatto sociale di una grande impresa italiana - ha aggiunto Franceschini - fosse misurata in base anche a quanto dona per il recupero, la valorizzazione e la tutela del patrimonio del nostro Paese. Patrimonio che, come ci ricorda l'Unesco, è dell'umanità e dunque tutti devono contribuire, a cominciare dalle grandi imprese".

Franceschini ha poi evidenziato che "a eccezione di Unicredit, che ha dato 14 milioni di euro per l’Arena di Verona, non c’è stata questa ressa delle grandi aziende". All'Auditorium di Mecenate, infine, è stato presentato uno spot sull’Art bonus, che accompagnerà la campagna promozionale la cui partenza è prevista per metà novembre.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI