Home . Cultura . Banksy in prima assoluta in Italia a Palazzo Cipolla, da domani 150 opere in mostra

Banksy in prima assoluta in Italia a Palazzo Cipolla, da domani 150 opere in mostra

CULTURA
Banksy in prima assoluta in Italia a Palazzo Cipolla, da domani 150 opere in mostra

Da domani al 4 settembre apre i battenti a Palazzo Cipolla di Roma la grande mostra, prima assoluta in Italia, dedicata al celebre street artist Banksy. A organizzare l'evento è la Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con la 999Contemporary, diretta da Stefano Antonelli e Francesca Mezzano. La mostra, dal titolo "Guerra, Capitalismo e Libertà", raccoglie oltre 150 opere del misterioso artista di Bristol, considerato il più grande e autentico street artist a livello globale.

Le sue incursioni e le sue azioni in varie città del mondo lo hanno reso popolare grazie ai messaggi e alle provocazioni lanciate, sempre molto attuali e dirompenti. Banksy, infatti, sempre coperto dall'anonimato, è spesso intervenuto nel dibattito politico, sociale ed economico attraverso lavori che hanno costantemente rimarcato la sua critica al Capitalismo efferato, alle guerre e il suo amore per la libertà, sia per il contenuto dei suoi graffiti, sia per i luoghi in cui sono stati rinvenuti.

La mostra sintetizza tutto questo suo percorso artistico con l'esposizione di molti suoi lavori che, come ha tenuto a specificare il presidente della Fondazione Terzo Pilastro, Emmanuele Emanuele "sono provenienti da collezioni private, non le abbiamo prelevate abusivamente dai muri. Questa è la più grande mostra mai realizzata su un artista che possiamo considerare il principale interprete di un nuovo linguaggio dell'arte. Parliamo della street art, una forma d'arte che per la sua bellezza e potenza può cambiare il volto delle città, come noi stiamo dimostrando da tempo con i nostri progetti".

La grande esposizione mette in luce la visione artistica di Banksy di fronte agli avvenimenti sociali e politici internazionali, dalla serigrafia delle scimmie che dichiarano "Laugh Now but one day I'll be in charge" (Ridete adesso ma un giorno sarò io a comandare), fino all'agghiacciante immagine di "Kids on guns". Quella percorsa da Banksy è una poetica estremamente avanguardistica e urbana. E l'esposizione di Palazzo Cipolla racconta in maniera approfondita questo segmento di storia dell'arte contemporanea.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI