Home . Cultura . Quando l'instabilità politica (italiana) diventa arte /Foto

Quando l'instabilità politica (italiana) diventa arte

CULTURA
Quando l'instabilità politica (italiana) diventa arte /Foto

(Credit: Guney Soykan)

"Realizzare l'immagine dell'Italia è stata una sfida molto interessante, qualcosa di molto diverso da quanto fatto finora con questo progetto". E' quanto afferma l'artista turco Guney Soykan a proposito del suo 'Face of a Nation' (FOTO).

Rispetto agli altri Paesi (tra cui Usa, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Cuba e Nordcorea) dei quali Soykan ha realizzato un'immagine attraverso i volti di chi li ha governati, "l'Italia è il Paese con il maggior numero di leader e di cambiamenti nel potere tra tutti. E dalla foto è possibile osservare l'instabilità politica".

Tuttavia, aggiunge, "la cosa veramente affascinante è che l'immagine è ancora stranamente omogenea quando la si guarda". Tra tutti i volti della politica italiana, compreso quello di Matteo Renzi, che ieri si è dimesso dopo la vittoria del No al referendum, "spicca Berlusconi - dice l'artista - è il capo di governo più longevo" e "lo si può riconoscere immediatamente anche da solo una piccola fetta del suo volto".

Il progetto 'Face of a Nation' è nato con l'obiettivo di creare i 'ritratti' di diverse Nazioni sulla base di chi le ha governate negli ultimi 50 anni, permettendo di avere una serie di "indizi visivi per sollevare alcune domande interessanti" sulla politica internazionale.

"Che ci piaccia o no - sottolinea Guney Soykan - un leader politico rappresenta come il mondo percepisce il Paese che governa. Ma - si chiede - un politico è il riflesso della popolazione di uno Stato? Anche se ci sono cambiamenti nel potere e cambiano i leader, ognuno di loro lascia il segno su una Nazione, nel bene e nel male, alterando la storia di quel Paese e il suo legame con il resto del mondo".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI