Home . Cultura . 'L'arte ti somiglia', dal Mibact uno spot per promuovere i musei

'L'arte ti somiglia', dal Mibact uno spot per promuovere i musei

CULTURA
'L'arte ti somiglia', dal Mibact uno spot per promuovere i musei

Il Mibact in campo per promuovere i musei italiani. Il dicastero di via del Collegio Romano lancia lo spot 'L'arte ti somiglia' che apre la strada ad una campagna ad ampio raggio, nel corso del 2017. La campagna, ora in onda su La7 e tra una settimana sulle reti Rai, come pubblicità istituzionale, è stata realizzata in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia per la regia di Paolo Santamaria. "#lartetisomiglia è la nuova campagna di comunicazione @MiBACT per promuovere i #museitaliani | Guarda lo spot su http://www.beniculturali.it/lartetisomiglia", si legge sul profilo twitter del ministero, dove è possibile vedere lo spot, oltre che sul sito del dicastero.

Al centro dello spot c'è un gioco di somiglianze tra alcune opere conservate nei musei da visitare e i volti dei cittadini che in qualche modo le evocano. Il tutto accompagnato da una serie di messaggi con cui catturare l'interesse dei visitatori: 'L'Arte ti somiglia', 'E' parte di te', 'E' il tuo patrimonio'. Lo spot si chiude con l'invito a frequentare i nostri musei: 'Visita i musei italiani'.

Tra le opere scelte per rappresentare la 'fusione' tra i capolavori e i visitatori spiccano tra l'altro il 'Busto di Caracalla', inizi III secolo d.C, conservato a Napoli nel Museo Archeologico Nazionale, l''Autoritratto con figure' (1593 circa) di Annibale Carracci custodito a Milano nella Pinacoteca di Brera, il 'Ritratto di Isa in abito nero' (1935) di Giorgio de Chirico. Nello spot compare anche la villa dei Misteri, ciclo pittorico del Triclinio, degli Scavi di Pompei.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI