Home . Cultura . Libri: l'accoglienza raccontata da un giovane di Lampedusa nel nuovo libro di Antonio Ferrara

Libri: l'accoglienza raccontata da un giovane di Lampedusa nel nuovo libro di Antonio Ferrara

Sarà presentato alla Fiera di Bologna

CULTURA
Libri: l'accoglienza raccontata da un giovane di Lampedusa nel nuovo libro di Antonio Ferrara

Un migrante a Lampedusa

L'accoglienza dei migranti raccontata da un ragazzo di Lampedusa ai suoi coetanei di tutto il paese. E' 'Casa Lampedusa' (Einaudi Ragazzi, 144 pagg., 10 euro), il nuovo libro di Antonio Ferrara che racconta ai giovani l’esperienza di accoglienza dei migranti da parte degli abitanti di Lampedusa. Ma parla anche del ruolo che possono avere i libri, punto di riferimento per la comprensione del mondo, "fonte inesauribile di bellezza e di fiducia nella possibilità di comunicare". Si parla perciò, doverosamente, del progetto della Biblioteca di Lampedusa di Ibby. 'Casa Lampedusa' "è un libro attuale, appassionato, necessario". Un libro "che tutti i bambini e i ragazzi dovrebbero leggere, per capire la realtà che hanno intorno".

'Casa Lampedusa' è il primo titolo di un nuovo progetto importante che si chiama “Semplicemente eroi”. Si tratta di una collana che racconta ai ragazzi storie di donne e uomini "capaci di cambiare il mondo, storie vissute fuori dai clamori, storie di persone che non sono restate a guardare, ma che hanno agito senza perseguire alcun interesse personale, solo seguendo il proprio senso etico e civile". In una parola: la propria umanità.

"Abbiamo ritenuto doveroso che il primo titolo di questa collana fosse dedicato a raccontare proprio gli abitanti di Lampedusa, eroi dei nostri giorni, eroi del quotidiano", racconta l'editore. Il libro verrà presentato alla Fiera di Bologna. Nella stessa occasione verrà presentato un altro libro ambientato in Sicilia e scritto da un autore esordiente di origini siciliane, Daniele Nicastro. Si tratta di Grande, un libro che parla di mafia vista attraverso gli occhi di un ragazzo, che avrà l’occasione di sperimentare sulla sua pelle quanto questa possa essere vicina, concreta, terribile.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI