Home . Cultura . Sgarbi contro Facebook: "Chi censura l'arte è cretino senza attenuanti"

Sgarbi contro Facebook: "Chi censura l'arte è cretino senza attenuanti"

CULTURA
Sgarbi contro Facebook: Chi censura l'arte è cretino senza attenuanti

"Ci risiamo. Facebook non ha approvato una inserzione della pagina di "Rinascimento Romagna" ritenendo il dipinto "Allegoria del tempo" di Guido Cagnacci un 'nudo pornografico'". Vittorio Sgarbi invita alla disobbedienza i fan di Facebook nel nome dell'arte. Il critico ed ex sindaco di Salemi ha infatti invitato gli utenti a condividere il dipinto oggetto di censura contro la controversa policy del social, spesso e volentieri fin troppo zelante nel rimuovere immagini considerate inappropriate.

"È una manifestazione d'ignoranza intollerabile - continua Sgarbi nel post -. I social network debbono servire anche a promuovere l'arte e la conoscenza in genere. Chi censura un capolavoro del genere degradandolo a pornografia è un cretino senza attenuanti. Vi chiedo di condividere questo post come forma di protesta contro Facebook".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI