Home . Cultura . 'Asterix e la corsa d'Italia': svelato il titolo del nuovo album

'Asterix e la corsa d'Italia': svelato il titolo del nuovo album

CULTURA
'Asterix e la corsa d'Italia': svelato il titolo del nuovo album

"Asterix e la corsa d'Italia" è il titolo del trentasettesimo volume delle avventure a fumetti dei Galli inventati da Albert Uderzo e René Goscinny. Il titolo è stato svelato, in anteprima mondiale, oggi alla Bologna Children's Book Fair, la fiera internazionale del libro per ragazzi, dall'editore Panini Comics, che detiene i diritti italiani della serie. In Italia il volume uscirà il prossimo 26 ottobre, mentre in Francia sarà pubblicato la settimana precedente, il 19 ottobre, dalle Editions Albert-René (gruppo Hachette).

"Asterix e la corsa d'Italia" sarà pubblicato in oltre 20 lingue, con una prima tiratura mondiale di oltre 4 milioni di copie. Finora i 36 volumi di Asterix hanno venduto più di 370 milioni di volumi nel mondo e le avventure sono state tradotte in 110 lingue e dialetti.

Dopo "Asterix e i Pitti" e "Il papiro di Cesare", i titoli più recenti del fumetto, Asterix e Obelix ritornano in un nuovo volume firmato dai talentuosi Jean-Yves Ferri e Didier Conrad, eredi della mitica coppia Uderzo-Goscinny.

Anche se a Obelix dispiace un po', gli Italici, gli abitanti dell'Italia antica, non sono tutti Romani, anzi! Gli Italici ci tengono a preservare la propria autonomia e non vedono di buon occhio le velleità espansionistiche di Giulio Cesare e delle sue legioni. In "Asterix e la corsa d'Italia", i nostri eroi preferiti partono per una grande avventura alla scoperta della sorprendente Italia antica.

Roma con il dittatore Giulio Cesare ha i suoi guai nella pretesa di voler controllare tutti i popoli della penisola e così il piccolo Gallo con la sua tribù di amici si prepara a una corsa rocambolesca lungo lo Stivale, per incontrare Veneti, Etruschi, Umbri, Osci, Messapi e Pugliesi, facendo tappa a Venezia, Milano, Piacenza, Genova, Firenze, Pisa, Bologna, Capua, Napoli e Brindisi.

La prossima avventura è ambientata nel 50 a.C., quando l'Italia sembrava completamente sotto il dominio di Roma. Anche se Cesare sognava un'Italia unificata, la penisola era composta da molte regioni che rivendicavano la propria indipendenza. E la vita non era facile per le truppe dei legionari romani.

"L'Italia non si riduce a Cesare, Roma e il suo Colosseo - dichiarano Didier Conrad e Jean-Yves Ferri spiegando il senso della storia a fumetti da loro inventata - Ci siamo resi conto che per Asterix e Obelix era arrivato il momento di farsi un'idea più precisa di ciò che veramente era l'Italia! Cosa che crediamo non dispiaccia a Albert Uderzo, la cui famiglia è originaria di Venezia".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI