Home . Cultura . La scrittrice di origine indiana Arundhati Roy presenta al Parco della Musica il suo ultimo libro, 'Il ministero della suprema felicità'

La scrittrice di origine indiana Arundhati Roy presenta al Parco della Musica il suo ultimo libro, 'Il ministero della suprema felicità'

lunedi' prossimo (ore 19) al Teatro Studio Gianni Borgna

CULTURA
La scrittrice di origine indiana Arundhati Roy presenta al Parco della Musica il suo ultimo libro, 'Il ministero della suprema felicità'

la scrittrice di origine indiana Arundhati Roy presenta il suo ultimo libro, 'Il ministero della suprema felicità' al Parco della Musica

In occasione della pubblicazione del nuovo romanzo 'Il ministero della suprema felicità' Arundhati Roy sarà a Roma, lunedi' prossimo al Parco della Musica (Teatro Studio Gianni Borgna), nell'ambito della manifestazione per 'Libri Come'. L'incontro sarà condotto da Marino Sinibaldi. 'Il ministero della suprema felicità' è un viaggio attraverso il subcontinente indiano e attraverso le vite dei suoi protagonisti. Una galleria di personaggi di straordinaria verità umana, che appartengono ad ogni età e ad ogni estrazione accomunati dalla ricerca di un posto sicuro. Con un intreccio narrativo di straordinaria forza e originalità il romanzo è al contempo una storia d’amore e di provocazione.

Istintivo e coinvolgente ci introduce nelle vite dei suoi personaggi che feriti dal mondo vengono guariti dall’amore, ed è per questo che non si arrenderanno mai. La lettura di alcune pagine del libro è affidata alla voce di Daria Deflorian. Arundhati Roy è una delle più originali e incisive voci contemporanee, sempre impegnata nel dibattito politico e come attivista di tutte le vicende cruciali del suo paese. Nata nel Kerala, si è laureata alla Delhi School of Architecture e vive a New Delhi. È stata assistente al National Institute of Urban Affairs e ha studiato Restauro dei monumenti a Firenze. Ha scritto alcune sceneggiature e collabora alle più importanti testate internazionali.

Oltre al romanzo 'Il dio delle piccole cose' (Guanda) ha in catalogo i saggi 'La fine delle illusioni', 'Guerra è pace', 'Guida all’impero per la gente comune', 'L’impero e il vuoto', 'La strana storia dell’assalto al parlamento indiano', 'Quando arrivano le cavallette', 'In marcia con i ribelli', 'I fantasmi del capitale' e 'Cose che si possono e non si possono dire', scritto a quattro mani con John Cusack.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI