Home . Cultura . Domani a Roma la 'Disinformazia' di Francesco Nicodemo

Domani a Roma la 'Disinformazia' di Francesco Nicodemo

CULTURA
Domani a Roma la 'Disinformazia' di Francesco Nicodemo

Sarà presentato a Roma domani, mercoledì 5 luglio, 'Disinformazia - la comunicazione al tempo dei social media' (ed. Marsilio) di Francesco Nicodemo, esperto di comunicazione e innovazione digitale, già consigliere di Matteo Renzi e ora nello staff del premier Gentiloni a Palazzo Chigi. A discutere del libro dalle 18.30 insieme all'autore presso lo Scout Center di Largo dello Scoutismo, 1 (zona viale delle Province) saranno Costanza Crescimbeni, Tommaso Labate, Claudio Velardi, Anna Ascani e Lorenzo Guerrini.

'Disinformazia' nasce per svelare le alterazioni subite dall’informazione in rete che condizionano in maniera inconsapevole e profonda la nostra visione del mondo. Una vera e propria 'navigazione', che parte dalle principali vicende di politica internazionale che hanno contraddistinto gli ultimi mesi a partire dal 2016, per arrivare a una serie di riflessioni non procrastinabili sulla comunicazione e sulla politica: l'obiettivo del testo è quello di destare la consapevolezza che sulla rete non siamo utenti passivi davanti a uno schermo ma soggetti attivi e partecipi che devono solo riappropriarsi del proprio ruolo.

Uno strumento per comprendere "perché l'uomo deve pretendere informazione di qualità e perché è preferibile una comunicazione empatica e divulgativa in luogo di quella che mira solo a impressionare". In gioco, per l'autore, ci sono il recupero della fiducia nel progresso, nella scienza, nella ragione e la costruzione di un civismo che ci rende davvero parte attiva di una società. Francesco Nicodemo, classe 1978, è stato il responsabile nazionale della comunicazione del Pd tra il 2013 e il 2014, collabora con l'Università̀ Luiss Guido Carli di Roma alla cattedra di Diritto del Web. Scrive per l'Unità, Rivista Studio e Mondoperaio.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI