Home . Cultura . L'occhio dei media sul Libro dei Fatti

L'occhio dei media sul Libro dei Fatti

CULTURA
L'occhio dei media sul Libro dei Fatti

"Nel 2016 è successo di tutto. Nel 2017 sta succedendo di tutto. Come di tutto succederà nel 2018, ormai alle porte. Se volete saperne di più, leggete il 'Libro dei Fatti', gemma dell'agenzia AdnKronos, fiore all'occhiello di Pippo Marra". Parola di Roberto Gervaso, che oggi sul Messaggero torna ancora una volta sulla cronologia edita da AdnKronos e giunta quest'anno al suo 27esimo compleanno.

"Enciclopedia delle notizie" è invece la definizione coniata per la versione italiana del 'World Almanac and Book of Facts' da Aldo Costa per Il Tempo, dove ne traccia un ritratto dettagliato, oltre a svelarne una qualità fondamentale, quella di riuscire ad 'anticipare il futuro': "Il segreto della sua longevità - scrive infatti Costa - sta nella capacità di immaginare quali saranno i temi principali dell'anno a venire e nel saper introdurre sempre nuovi elementi, iniziando a lavorarci in anticipo".

Strumento necessario per i cronisti "che devono verificare ogni momento informazioni e notizie", da Avvenire al Mattino, dal Corriere dello Sport al Sole 24ore, il 'Libro dei Fatti' è stato raccontato negli ultimi mesi dai principali quotidiani italiani, restando costantemente al centro dell'interesse dei media in attesa della versione 2018 che, sottolinea ancora Il Tempo, "promette un numero ancora maggiore di approfondimenti e speciali".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI