Home . Cultura . Bonus 18enni, spesi 163 milioni

Bonus 18enni, spesi 163 milioni

CULTURA
Bonus 18enni, spesi 163 milioni

(FOTOGRAMMA)

Il bonus per i 18enni funziona. "In quasi 13 mesi, dal 3 novembre 2016 al 30 novembre scorso, grazie a 18app - il bonus di 500 euro per i diciottenni - circa 600mila ragazzi nati nel 1998 e nel 1999 hanno speso oltre 163 milioni di euro per acquistare libri, musica e biglietti per l’ingresso a concerti, cinema, teatro, eventi culturali e musei". E' quanto registra il Mibact che, in una nota, sottolinea come "gli acquisti sono avvenuti nel 54% dei casi sulle piattaforme online e per il 46% direttamente nei circa 4.000 esercizi commerciali accreditati".

Per quanto riguarda il riparto della spesa nelle diverse categorie di consumo, prosegue il ministero di Via del Collegio Romano, "la lettura si dimostra di gran lunga il prodotto culturale più apprezzato dai neo maggiorenni: oltre l’80% del valore della spesa complessiva nei due anni del bonus cultura ha riguardato i libri (98% libri cartacei; 2% ebook). Seguono concerti e musica, che insieme raccolgono oltre il 10% della spesa, e cinema con oltre il 7% del valore degli acquisti".

Scendendo nel dettaglio, i neodiciottenni hanno speso in libri 131.841.986 ripartiti tra 60.612.761 euro in libreria e 71.229.225 acquistati online. Al secondo posto i concerti per i quali i giovani hanno speso 1.388.631 euro alla cassa e 13.139.114 online per un totale di 14.527.745 pari all'8,9%, seguiti dalla musica per la quale sono stati spesi 571.537 alla cassa e 2.112.309 on line, per una somma totale di 2.683.846 che costituisce l'1,6% del totale dei bonus.

Seguono il teatro e la danza, costati ai giovani 702.691 spesi direttamente al botteghino e 903.759 per biglietti acquistati online, per un totale di 1.606.450 (1,0%). Chiudono la classifica i musei, con 237.603 euro alla cassa e 299.706 online per complessivi 537.309 euro (0,3%), gli eventi culturali, con 127.188 euro alla cassa e 308.722 on line per un totale di spesa pari a 435.909 euro (0,3%), e la formazione, alla quale i giovani hanno destinato 198.325 alla cassa e 20.989 online per 219.313 complessivi pari allo 0,1% del totale.

Il confronto tra le prime 10 settimane delle due edizioni evidenzia una maggiore dimestichezza dei ragazzi e degli esercenti con lo strumento: aumentano dell’8% le registrazioni, con 16.878 neo maggiorenni in più a completare le procedure di accreditamento, e si raddoppia la spesa, che cresce del 97% con un incremento di oltre 15,4 milioni di euro. Per il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, si tratta di "ottimi risultati che giustificano la conferma della misura nella legge di bilancio 2018 all’esame del Parlamento".

Una buona notizia infine è il completamento delle procedure di registrazione al programma 18app per gli oltre 9mila ragazzi nati nel 1998: sono stati risolti i problemi tecnici riscontrati e adesso anche loro hanno tempo fino al prossimo 31 dicembre per spendere il bonus di 500 euro in musei, libri, cinema, teatro e concerti. Al 30 novembre 2016 sono 584.663 i diciottenni registrati che stanno utilizzando 18app.

18app è una iniziativa a cura del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Presidenza del Consiglio dei Ministri dedicata a promuovere la cultura. Il programma permette ai neo diciottenni di ottenere 500 euro da spendere in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti, parchi naturali e aree archeologiche, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera. Info su www.18app.italia.it

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI