Home . Cultura . 'Bagliori tra le nuvole', nuovo romanzo di Antonella Giordano

'Bagliori tra le nuvole', nuovo romanzo di Antonella Giordano

CULTURA
'Bagliori tra le nuvole', nuovo romanzo di Antonella Giordano

In arrivo 'Bagliori tra le nuvole'. Il nuovo romanzo della scrittrice Antonella Giordano, pubblicato da Falco editore, sarà presentato il 7 dicembre prossimo nel corso della rassegna 'Più libri più liberi' nell'ambito della fiera nazionale della piccola e media editoria a Roma presso La Nuvola. Il racconto trae ispirazione da una storia realmente accaduta. Come tutte le storie di vita la trama si snoda attraverso tante vicende. Storie nella storia, esattamente come avviene nel vissuto di ciascuno. Il contesto è il Belpaese, la cui trasformazione prodotta dallo scorrere del tempo e dall’omologazione di usi e costumi, viene rappresentato, in tutte le sue note, talvolta pittoresche talaltra contraddittorie.

"Il libro -spiega l'autrice all'Adnkronos- è dedicato a mio padre e a tutti coloro che, per il Bene comune, dedicano la loro vita fino all’estremo sacrificio nell’affermazione dei valori di legalità ed onestà. La mia -aggiunge- continua ad essere scrittura di servizio perché devolvo sempre tutto il ricavato per finalità filantropiche". Il ricavato di Bagliori tra le nuvole andrà all’Opera nazionale assistenza orfani militari dell'Arma dei Carabinieri. Alla presentazione intervengono Maria Concetta Cassata del comitato unico di garanzia del Mibact, il giornalista Rai Luigi Saitta e il presidente dell'Opera orfani dei Carabinieri, generale Cesare Vitale.

Nella trama del romanzo si riverberano fatti e situazioni che possono sembrare fotogrammi di un passato ormai remoto, sopraffatto, nell'arco di pochi decenni, dagli attuali modelli socioeconomici ma, in realtà, si propone, invece, come patrimonio della nostra cultura, da non dimenticare e valorizzare. Nello scrigno della memoria affiorano, in tutta la loro drammaticità, i riflessi prodotti dall’emigrazione (verso l’America Latina e verso il centro Europa) sulle vite dei protagonisti e, in particolare sul bracciante-bambino Giovanni che, raggiunti i sedici anni, decide di arruolarsi nell'Arma dei carabinieri per affermare i valori della legalità e della giustizia.

Diversi i progetti finanziati con i precedenti lavori di Antonella Giordano. Con il romanzo Chryse (Albatros-Il Filo editore), è stato sostenuto il progetto promosso dall’Amref (African medical and research foundation) nel 2011 denominato 'Insieme per l’educazione dei bambini del Kenia' per migliorare le condizioni socio-sanitarie dei bambini che frequentano le scuole di Malindi, Kilifi e Kaloleni e delle rispettive comunità.

Con il ricavato dalle vendite del romanzo “Ricordati di sorridere” (Falco editore) sono state finanziate diverse iniziative: il Sorriso di Gemma” finalizzato a fornire aiuto alle ragazze madri del Cav Ardeatino che versano in condizioni di povertà: “Uno sguardo di Speranza” finalizzato a dotare, tramite l’Associazione senza fini di lucro “Il sorriso di Titto” il Dipartimento di neuropsichiatria infantile del Policlinico Umberto I, di strumenti necessari per realizzare un ambulatorio oculistico.

Antonella Giordano, Corrispondente con i condannati, prigionieri nel braccio della morte, è impegnata nell’attività di consulenza a favore degli immigrati anche attraverso la collaborazione agli itinerari di Adr, pubblicazioni scientifiche tradotte anche in lingua straniera.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI