Home . Cultura . Premio Strega, cambiano le regole

Premio Strega, cambiano le regole

CULTURA
Premio Strega, cambiano le regole

(Fotogramma)

Il Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma, annuncia alcune importanti novità nel regolamento del premio che ogni anno, dal 1947, è attribuito a un libro di narrativa in lingua italiana pubblicato tra l'1 aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso.

In estrema sintesi, per gli Amici della domenica sarà più facile candidare un libro dato che la segnalazione potrà essere fatta da un singolo Amico e non più, obbligatoriamente, da una coppia, e il Comitato Direttivo avrà più autonomia nelle sue scelte dato che la selezione avverrà sia tenendo conto delle segnalazioni degli Amici sia sulla base di valutazioni proprie.

A partire dal 2019, inoltre, entrerà in vigore un ulteriore importante cambiamento. Se fino all’edizione 2018 il Premio è stato aperto a opere di narrativa pubblicate entro il 31 marzo, dal prossimo anno potranno partecipare i libri pubblicati entro il 28 febbraio. I giurati avranno, pertanto, un mese in più per leggere e votare i titoli in concorso.

"Al fine di coinvolgere più attivamente gli Amici della domenica nella fase di selezione delle candidature - ha reso noto oggi la Fondazione Bellonci - il Comitato direttivo, composto da Melania G. Mazzucco (presidente), Pietro Abate, Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Ernesto Ferrero, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine, ha stabilito che a partire dall’edizione 2018 ogni Amico avrà facoltà di segnalare liberamente e singolarmente un’opera che ritiene meritevole di concorrere, senza alcuna necessità di associarsi a un altro giurato come, invece, avveniva in passato".

Il Direttivo, da parte sua, "selezionerà i libri concorrenti sia tenendo conto delle segnalazioni degli Amici sia sulla base di valutazioni proprie. La modifica interesserà due articoli del Regolamento di votazione, che saranno così riformulati: Articolo 1. 'Entro il 31 marzo ciascun Amico della domenica potrà segnalare al Comitato direttivo un’opera che ritiene meritevole di concorrere, motivando la proposta con un breve giudizio critico. Le segnalazioni dovranno pervenire secondo le modalità indicate dalla segreteria agli Amici'. Articolo 2. 'Spetta al Comitato direttivo individuare le opere concorrenti anche tenendo conto delle segnalazioni degli Amici. Allo scopo di consentire un’efficace gestione del premio, ogni anno il numero di libri in concorso non sarà superiore a dodici'".

I giurati potranno inviare le loro segnalazioni a partire da lunedì 19 febbraio fino a sabato 31 marzo 2018. Il Comitato direttivo renderà nota la lista dei concorrenti entro la metà di aprile. Le due votazioni, per definire la cinquina dei finalisti e per eleggere il vincitore, avranno luogo rispettivamente il 13 giugno e il 5 luglio prossimi.

La novità di quest’anno si somma all’altra significativa innovazione introdotta nel 2017: dalla scorsa edizione, infatti, al fine di accentuare il carattere già ampiamente partecipativo della giuria, al tradizionale gruppo degli Amici della Domenica, 400 uomini e donne diversamente indirizzati nella cultura italiana, e ai 40 lettori forti selezionati dalle librerie indipendenti italiane associate all’Ali, si sono aggiunti 20 voti collettivi espressi da scuole, università e circoli di lettura e 200 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 20 Istituti italiani di cultura all’estero. Il numero dei votanti ha raggiunto, quindi, un totale di 660 aventi diritto.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI