Home . Cultura . Mattarella visita Palazzo Sciarra e Palazzo Cipolla

Mattarella visita Palazzo Sciarra e Palazzo Cipolla

CULTURA
Mattarella visita Palazzo Sciarra e Palazzo Cipolla

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto visita, nel tardo pomeriggio di ieri, alle sedi della Fondazione Roma e della Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale, site rispettivamente a Palazzo Sciarra e Palazzo Cipolla, in Via del Corso a Roma. Rispondendo ad un invito di Emmanuele F. M. Emanuele, presidente di entrambe le Fondazioni, il Capo dello Stato ha voluto visitare la mostra di acquerelli dall’evocativo titolo 'Sicilia, il Grand Tour', che è stata inaugurata lo scorso maggio e ed è attualmente in corso al Museo di Palazzo Cipolla (fino al 22 luglio prossimo). Mattarella ha percorso le sale del museo guidato dallo stesso professore Emanuele, ispiratore della mostra, il quale ha voluto illustrargli personalmente le circa 400 opere realizzate da Fabrice Moireau, il 'pittore dei tetti di Parigi', uno dei più grandi acquerellisti contemporanei. Le opere, infatti, offrono un’interpretazione poetica, singolare e di sapore quasi intimista dei luoghi e dei paesaggi più significativi della Sicilia, da quelli noti ai meno conosciuti, gli stessi raccontati al mondo intero da illustri viaggiatori stranieri a fine Ottocento e primi del Novecento in quel fenomeno europeo che assunse, giustappunto, la denominazione di'Grand Tour' .

La visita si è conclusa con il dono al Capo dello Stato, da parte di Emanuele, del bel volume che raccoglie i disegni 'siciliani' di Moireau, edito dalla Fondazione Tommaso Dragotto ed arricchito dal racconto del magistrato scrittore Lorenzo Matassa, e con l’apposizione della firma da parte del Presidente Mattarella su una pergamena al termine del percorso espositivo. Nell’occasione, il Presidente della Repubblica ha visitato anche, presso l’antistante Palazzo Sciarra, la ricca ed importante Collezione Permanente d’Arte della Fondazione Roma, composta da un cospicuo ed originale corpus di opere che vanno dal Quattrocento ad oggi. Basata su un modesto nucleo originario proveniente dalle raccolte del Monte di Pietà e della Cassa di Risparmio di Roma, la collezione è stata notevolmente incrementata nel corso degli anni con una campagna acquisti voluta e promossa dal professore Emanuele stesso, il quale ha avuto anche l’idea di raccogliere e rendere fruibili le opere in uno spazio espositivo permanente, appositamente creato presso Palazzo Sciarra, e da novembre scorso dotato di un moderno e funzionale sistema didattico multimediale che consente di 'toccare con mano' le opere e conoscerne in dettaglio storia, caratteristiche e curiosità. La Collezione è peraltro arricchita da una selezione di quattrocento pezzi del prezioso patrimonio numismatico della Fondazione Roma: degna di particolare nota è la serie di medaglie papali, che vanno da Martino V Colonna a Papa Francesco, seconda solo, per numero e qualità degli esemplari, al Medagliere della Biblioteca Apostolica Vaticana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.