'Scienza, verità e bugie' a Padova con il Cicap Fest

Dal 14 al 16 settembre si terrà a Padova la prima edizione del Cicap Fest, intitolato "Scienza, verità e bugie della vita quotidiana", che intende fornire al pubblico "punti di riferimento e strumenti d'indagine acquisiti dalla scienza - come sostiene con l'Adnkronos Massimo Polidoro, direttore del Cicap Fest - per orientarsi tra vero e menzogne del vivere quotidiano".

La manifestazione è promossa dal Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze, che a Padova ha la sua sede storica, in collaborazione con il Comune e l’Università degli Studi e il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia e dell’Istituto Superiore della Sanità.

Decine gli incontri in cartellone: dall'anteprima di benvenuto giovedì 13 settembre con la conferenza-spettacolo "Fisica sognante" di Federico Benuzzi, fisico e 'giocoliere' in scena al teatro Ruzante, alla giornata dedicata a sfatare falsi miti e bufale sulla salute (al Museo di storia della medicina). Tra i protagonisti di questa edizione ci saranno scienziati, giornalisti e maghi con appuntamenti in diversi punti nevralgici della città.

Oltre alla scienza altra grande protagonista del Festival sarà la magia, grazie alla serata di venerdì 14, alle 21 al Teatro Verdi, intitolata "Meraviglie, illusioni e giochi di prestigio", con alcuni dei più bravi artisti del panorama italiano, da Raul Cremona -in veste di conduttore- a Marco Aimone, Carlo Faggi, Mario Raso, Pino Rolle e 'special guest' Vanni De Luca.

L’astronauta italiana Samantha Cristoforetti sarà invece ospite al Festival la sera di sabato 15 e dialogherà al Teatro Verdi con Piero Angela, giornalista e divulgatore al quale si deve la fondazione del Comitato. A condurre la serata Pif. Angela presenterà la nuova edizione -curata dal Cicap- del suo "Viaggio nel mondo del paranormale", prima inchiesta scientifica sui fenomeni paranormali condotta in Italia, mentre la storia della nascita del Comitato sarà ripercorsa sabato mattina alle 12 a Palazzo Bo, anche in collegamento streaming.

Nel pomeriggio di sabato sarà possibile godere della compagnia di illusionisti e mentalisti, pronti a insegnare al pubblico i propri segreti all’interno del "V Workshop di magia". Parteciperà anche Richard Wiseman, mentre a conclusione della giornata, ci sarà una speciale lettura con Raul Cremona.

Per tre giorni, dunque, Padova diventerà la capitale italiana della scienza e della curiosità in diversi luoghi nevralgici della città. L’Orto Botanico, l’auditorium ed il teatro saranno scenari di incontri sull’alimentazione, la scienza e l’informazione, oltre a ospitare i laboratori per ragazzi.

Il Caffè Pedrocchi ospiterà ogni mattina le rassegne stampa con i giornalisti di Focus e le dirette di Radio Cicap, che trasmetterà nel corso dei tre giorni interviste e incontri con i protagonisti del Festival; il Museo di Storia della Medicina (Musme) dedicherà una giornata di incontri per sfatare bufale e falsi miti sulla salute. Alla Galleria Cavour sarà aperta una mostra sorprendente e interattiva sulle illusioni ottiche, mentre Palazzo Bo sarà la cornice per parlare di fake news, pseudoscienze e paranormale con autorevoli relatori.

Partner della manifestazione l'Istituto Mario Negri, la Fondazione Umberto Veronesi, la Fondazione Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, l'Orto botanico di Padova e il Musme, Museo di storia della medicina, la Fondazione Antonveneta come partner, Coop Alleanza 3.0 e di India come sponsor, e con la Media partnership de il mattino, Focus, Il Bo Live, PLaNCK! e Radio Padova. L'appuntamento è stato accreditato dal Ministero dell’Istruzione per la formazione del personale scolastico.