Home . Fatti . Cronaca . Un anno di eventi all'Elba per il bicentenario di Napoleone sull'isola

Un anno di eventi all'Elba per il bicentenario di Napoleone sull'isola

Domenica e lunedi' anche una messa in suffragio dell'imperatore

CRONACA
Un anno di eventi all'Elba per il bicentenario di Napoleone sull'isola

Con un intero anno di iniziative ed eventi, l'Isola d'Elba celebra a partire da prossimo 4 maggio il suo 'turista' più famoso: quel Napoleone Bonaparte che nel 1814 approdò nel golfo di Portoferraio a bordo dell'Indomable. I festeggiamenti avranno inizio sabato 3 e proseguiranno domenica 4 e lunedì 5 maggio con la rievocazione dello sbarco dell'imperatore francese grazie alla presenza di oltre 200 figuranti in costume d'epoca, il Te deum in cattedrale e la consegna delle chiavi della città. Tra gli eventi sono previsti anche un mercato in costume, la rievocazione dell'ammainabandiera francese e dell'alzabandiera del vessillo imperiale dell'Elba e infine una messa in suffragio di Napoleone, proprio lunedi' 5 maggio, giorno esatto dell morte dell'imperatore nel 1821.

Si tratta, hanno spiegato gli organizzatori alla presentazione del programma a Firenze nella sede della presidenza della Regione, di un progetto innovativo di promozione turistica in Toscana, che vede per la prima volta riuniti tutti gli otto comuni elbani, con la collaborazione del Mibac, della Regione, della Provincia di Livorno, della Fondazione Livorno e della Toremar. Un progetto comune che vuole creare una proposta capace di attrarre turisti da tutto il mondo e per tutto l'anno, diversificando la proposta e indirizzandosi a pubblici diversi che potranno "esiliarsi" all'Elba per vivere il meglio che l'Isola sa offrire: il mare, la cultura, l'enogastronomia, la storia.

Per la Regione, ha sottolineato da parte sua l'assessore regionale alla cultura, Sara Nocentini, questo bicentenario è un'occasione importante di valorizzazione cultura e e turistica dell'Elba che non poteva restare trascurata. E' stato attivato il sistema delle eccellenze turistiche e commerciali, coordinato da Toscana Promozione, per arrivare ad un'offerta di alto profilo che comprende tutte le potenzialità ricettive dell'isola, a partire da quella enogastronomica riunita sotto l'egida qualitativa di Vetrina Toscana. Obiettivo finale è la valorizzazione di tutte le ricchezze artistiche e culturali del territorio, a partire dalle ville napoleoniche che hanno ricevuto dal ministero una grande attenzione di recupero e valorizzazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.