Home . Fatti . Cronaca . Caso maro': flash mob e inno d'Italia, da piazze italiane grido 'Liberi adesso'

Caso maro': flash mob e inno d'Italia, da piazze italiane grido 'Liberi adesso'

Militari e cittadini insieme per Latorre e Girone, a Roma l'evento a Piazza del Popolo

CRONACA

'Liberi adesso': è il grido che si e' alzato oggi dalle piazze di tante città italiane, pronunciato dai partecipanti al 'flash mob' organizzato in occasione dell'anniversario del fermo avvenuto da parte dell'India dei due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, trattenuti da due anni in India. L'iniziativa, organizzata dal gruppo Leone di San Marco, ha visto la partecipazione di tanti cittadini e associazioni d'arma sparse sul territorio nazionale e all'estero.

Nella Capitale, il flash mob si e' tenuto alle 18, a piazza del Popolo. I manifestanti, un centinaio circa, hanno intonato l'Inno d'Italia, mentre alcuni cittadini hanno mostrato cartelli su un foglio con delle lettere che componevano la scritta 'Liberi subito'. ''Il senso di questa nostra iniziativa e' espremere soldiarieta' ai nostri maro' -spiega Antonello Ciavarelli, delegato del Cocer Interforze- noi siamo militari e diamo la vita per la sicurezza e la pace dei popoli''.

''E' stato un momento di unitarieta' da parte di tutti, militari fuori dal servizio insieme a cittadini, per tenere accesi i riflettori sulla vicenda dei nostri due fucilieri di Marina'', sottolinea Vito Alo', delegato del Cocer Marina. ''Alla manifestazione -aggiunge- ha partecipato l'ammiraglio Romano Sauro, nipote del patriota ed eroe Nazario Sauro. Una presenza che ha dato un valore aggiunto all'iniziativa promosa dall'Associazione gruppo Leone di San Marco''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.