Home . Fatti . Cronaca . Medicina: un odore per ogni malattia, naso elettronico puo' captarlo

Medicina: un odore per ogni malattia, naso elettronico puo' captarlo

Dal diabete che sa di acetone al tifo che profuma di pane, diagnosi dal respiro

CRONACA

Milano, 12 mar. (Adnkronos Salute) - Il diabete sa di solvente per unghie e la schizofrenia ha l'aroma dell'aceto. E ancora: se il fegato non lavora come dovrebbe il sentore è di pesce crudo, mentre il tifo profuma di pane appena sfornato. Ogni malattia ha il suo odore che si può captare dal respiro dei pazienti. E laddove non arriva l'olfatto umano, per la diagnosi si può utilizzare un 'naso elettronico' o sfruttare le doti del mondo animale: i sensi raffinati del cane, ma anche di creature insospettabili come il moscerino della frutta. Tutto questo, almeno, secondo le teorie di George Preti del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, negli Usa, autore di uno studio pubblicato su 'Sensors'.

Ed ecco la lista degli abbinamenti odore-malattia che rimbalzano in queste ore sui media britannici: il diabete darebbe all'alito dei pazienti una connotazione olfattiva simile a quella dell'acetone usato per togliere lo smalto dalle unghie; l'insufficienza epatica sa di pesce crudo; le infezioni alla vescica di ammoniaca; la rosolia di piume strappate di fresco; la schizofrenia di aceto, il tifo di pane appena cotto; la febbre gialla di macelleria; la scrofola (infezione ai linfonodi) di birra stantia.

All'elenco vanno poi aggiunte le testimonianze - più di una, garantiscono gli addetti ai lavori - di pazienti che assicurano di avere annusato l'odore del cancro. Fra gli altri c'è il racconto di Joanie, che in un forum online spiega di essersi accorta dall'alito che il marito soffriva di cancro alla prostata, e addirittura di avere percepito da sola il tumore al polmone che le fu diagnosticato. Odori scomparsi, dice, con la terapia. (segue)

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI