Home . Fatti . Cronaca . Incensurate consegnavano droga a domicilio, 13 arresti a Bisceglie

Incensurate consegnavano droga a domicilio, 13 arresti a Bisceglie

CRONACA
Incensurate consegnavano droga a domicilio, 13 arresti a Bisceglie

Prevalentemente in ore notturne davano appuntamento ai loro clienti vicino a monumenti del centro storico o in un monolocale occupato abusivamente dove spacciavano considerevoli quantita' di cocaina, hashish e marijuana. Oppure, per non dare nell'occhio, il gruppo utilizzava ragazze incensurate che consegnavano a domicilio. E' quanto hanno scoperto i carabinieri a Bisceglie della Compagnia di Trani che, alle prime luci dell'alba, nel corso di un blitz a cui hanno partecipato 100 militari del Comando Provinciale dell'Arma di Bari, un velivolo del 6° Nucleo Elicotteri ed unita' cinofile antidroga, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Trani, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 13 persone accusate, a vario titolo, di spaccio continuato di sostanze stupefacenti (cocaina, hashish e marijuana), principalmente nel comune di Bisceglie.

I 13 provvedimenti restrittivi, di cui 12 in carcere ed uno ai domiciliari, sono stati adottati a conclusione di una indagine che i carabinieri hanno condotto per tutto il 2013 acquisendo numerosi riscontri in merito all'attivita' di spaccio svolta dal gruppo che aveva la propria base operativa a Bisceglie, attirando clientela anche dalle cittadine limitrofe.

Per non svelare il traffico illecito la banda chiamava la droga nei modi piu' strani: 'quella verde', 'ci facciamo una birra', 'un caffe''. Piu' o meno gli stessi i punti d'incontro: il Castello, la Cattedrale o un monolocale nella centralissima Piazza San Donato. Un intero nucleo familiare era coinvolto nell'attivita' di spaccio: un sorvegliato speciale, la moglie, il cognato e la suocera.

Le consegne a domicilio venivano fatte con una Fiat Punto, nemmeno a farlo apposta il brano che i corrieri amavano ascoltare in auto era un pezzo neomelodico partenopeo dal titolo 'Siamo tutti intercettati', quasi una premonizione. Sono stati documentati numerosissimi contatti finalizzati alla consegna dello stupefacente. Ben 20 acquirenti sono stati segnalati come assuntori e sono stati sequestrati complessivamente 2 chili tra cocaina, marijuana e hashish.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI