Home . Fatti . Cronaca . Finale di Pollina senza acqua, per il sindaco la responsabilità è dell'Ato1

Finale di Pollina senza acqua, per il sindaco la responsabilità è dell'Ato1

CRONACA
Finale di Pollina senza acqua, per il sindaco la responsabilità è dell'Ato1

Un distacco di energia elettrica per morosità dal pozzo di adduzione. E' questo il motivo per cui ieri, improvvisamente, gli abitanti di Finale di Pollina, in provincia di Palermo, sono rimasti senza acqua. Un disagio per cui, sottolinea il sindaco Magda Culotta, "l'amministrazione comunale non ha alcuna responsabilità" nonostante i tecnici del comune abbiano lavorato la scorsa notte per ripristinare il servizio idrico.

''Il comune di Pollina - spiega la prima cittadina - si è celermente attivato facendo riattivare il contatore, sostituendosi ancora una volta alla gestione del servizio idrico integrato, oggi in capo all'Ato 1, per sanare lo stato di morosità e assicurare quindi un'adeguata distribuzione idrica alla popolazione''. Il sindaco Culotta torna dunque a chiedere, come disposto da una recente sentenza, il ritorno della gestione delle reti idriche ai comuni che ne hanno fatto richiesta.

"Dobbiamo continuare - dice - a batterci affinché venga dato seguito alla sentenza e ci vengano dunque riconsegnate le reti. Non accetto attacchi per tali disservizi. Comprendo il disagio che vivono i miei concittadini, ma ho bisogno che loro insieme a me abbiano consapevolezza della sfida che abbiamo ancora davanti e attribuiscano le responsabilità a chi competono".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.