Botte e maltrattamenti in famiglia, tre arresti nel napoletano

Tre persone sono state arrestate in provincia di Napoli per altrettanti casi di maltrattamenti in famiglia: due episodi sono avvenuti a Torre del Greco e uno Saviano. A Torre del Greco i militari della stazione hanno arrestato un 47enne già noto alle forze dell'ordine: l'uomo aveva preso a calci e pugni la madre 75enne, che vive con lui, per costringerla a consegnargli denaro. La donna è stata portata in ospedale e ha trovato il coraggio di raccontare anche un precedente episodio di violenza che finora non aveva denunciato.

Sempre a Torre del Greco è stato arrestato anche un 35enne, già noto alle forze dell'ordine. I militari sono intervenuti nella sua abitazione dopo una chiamata al 112: l'uomo, ubriaco, aveva preso a calci e pugni la moglie di 34 anni davanti ai figli piccoli. La donna è stata portata all'ospedale, dove i medici le hanno riscontrato una contusione facciale ed escoriazioni. Anche in questo caso, in sede di denuncia, la vittima ha raccontato precedenti episodi di violenza che non aveva voluto finora denunciare.

A Saviano, infine, i militari della compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato un 44enne del posto, già noto alle forze dell'ordine perché, per futili motivi, aveva per l'ennesima volta cercato di picchiare la moglie 42enne e il figlio 23enne. I militari sono intervenuti dopo una richiesta di aiuto al 112 e hanno trovato il 44enne mentre continuava a scagliarsi contro figlio e moglie per picchiarli. Tutti gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.