Home . Fatti . Cronaca . Caso Parioli: da procura no a patteggiamenti, Floriani e altri clienti verso giudizio

Caso Parioli: da procura no a patteggiamenti, Floriani e altri clienti verso giudizio

CRONACA

Per la procura di Roma sul caso Parioli c'è un prossimo obiettivo: la richiesta di rinvio a giudizio per gli oltre 60 clienti che hanno avuto incontri a pagamento con le due minorenni. Nell'ufficio del pubblico ministero è infatti prevalsa la convinzione di non accogliere le proposte di patteggiamento presentate da una parte di coloro che sono rimasti indagati nella seconda parte dell'inchiesta dopo l'identificazione. Tra gli altri Mauro Floriani, marito di Alessandra Mussolini.

Anche questa parte dell'indagine è affidata al procuratore aggiunto Maria Monteleone e al pm Cristiana Matiussi, soddisfatte dalla sentenza pronunciata ieri dal Gup Costantino De Robbio che, sottolineano, ha in sostanza confermato la bontà dell'impianto accusatorio.

Possibile che entro l'estate venga completato l'esame della posizione dei clienti e che la procura sia in grado di presentare al Gup le sue richieste. Due clienti con la sentenza di ieri sono stati condannati a un anno di reclusione con sospensione condizionale della pena. Una situazione che potrebbe ripetersi anche nei processi a venire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.