Home . Fatti . Cronaca . Arrivano in Italia per seguire la 'Croazia' a S.Siro e rubano pellicce, fermati

Arrivano in Italia per seguire la 'Croazia' a S.Siro e rubano pellicce, fermati

CRONACA
Arrivano in Italia per seguire la 'Croazia' a S.Siro e rubano pellicce, fermati

Aiutati da uno “jammer”, strumento in grado di disturbare le frequenze e i segnali elettromagnetici e quindi anche i più sofisticati sistemi di allarme ed antitaccheggio, due ladri professionisti di nazionalità croata, sabato sera, sono stati arrestati dai carabinieri di Garlasco, in provincia di Pavia, colti mentre tentavano di rubare una pelliccia del valore di 5000 euro. I due, entrambi 28enni e di nazionalità croata, sono stati sorpresi nel tentativo di dileguarsi dopo aver perpetrato un furto ai danni di un noto negozio di abbigliamento di Garlasco.

In particolare, mentre la donna distraeva i commessi con il pretesto di visionare due pellicce, l’uomo riusciva ad  impossessarsi di un’altra pelliccia, prelevandola da un manichino ed occultandola sotto il giubbotto, riuscendo poi ad uscire dal negozio eludendo il sistema antifurto delle barriere antitaccheggio.

Ma i due sono stati fermati e perquisiti. Nell'auto avevano molti altri capi di abbigliamento, tra cui alcune pellicce che si ritiene siano state asportate in altri negozi del milanese e della provincia di Alessandria. I due croati, al momento dell’arresto, hanno dichiarato di essere supporters della nazionale di calcio del loro paese di origine: quando hanno capito che non avrebbero potuto seguire il match calcistico, previsto per domenica allo Stadio San Siro di Milano, hanno chiesto ai militari la possibilità di poter seguire l’incontro Italia – Croazia, promettendo di tornare in caserma. Richiesta, ovviamente, 'bocciata'.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI