Home . Fatti . Cronaca . Intimità o amore? La sessuologa: 'Non si deve scegliere' /Di' la tua

Intimità o amore? La sessuologa: 'Non si deve scegliere' /Di' la tua

CRONACA
Intimità o amore? La sessuologa: 'Non si deve scegliere' /Di' la tua

Dal film 'Per sesso o per amore?' di Bertrand Blier (Infophoto)

Troppo ciarliero, troppo frastornante, l'amore. Meglio l'intimità, una relazione ''discreta, quasi segreta, che non ha bisogno di dirsi''. Parola del filosofo Francois Jullien che, nel suo saggio 'Sull'Intimità (Raffaello Cortina editore), consiglia di tenersi a distanza dalle furie dell'amore, che quando finisce rischia anche di far male e scivolare nell'odio. L'intimità, invece, permette una vera apertura all'altro attraverso quello che c'è di più profondo in noi stessi.

SPAZIO Sondaggi Vedi Tutti
Intimità o amore? Cosa preferisci?
- Amore, è scossa, furia, vita!
- Intimità, basta con le montagne russe
- Voglio tutti e due, non esiste una contrapposizione
- Ne riparliamo a 70 anni!
Guarda il risultato
I sondaggi online di Adnkronos.com non hanno valore statistico, trattandosi di rilevazioni basate su un campione non elaborato scientificamente. Lo scopo dei sondaggi è esclusivamente quello di conoscere le opinioni dei lettori sui temi di attualità proposti

 

''Intimità o amore? Non è possibile metterli in contrapposizione''. Serenella Salomoni, sessuologa e terapista di coppia, si definisce ''pasiniana'' facendo riferimento a un libro fulcro nel suo percorso: 'Intimità' di Willy Pasini. In anni in cui non c'era l'ideale dell'intimità ma solo quella del sesso come fine ultimo, Pasini ''sosteneva che tra intimità e amore poteva esserci una differenza ma anche una unione''. ''Non credo che l'intimità nella coppia, etero o omo che sia, possa prescindere dall'amore - afferma Salomoni - Poi certo l'amore implica una intimità corporea che può metterci in crisi se non siamo in sintonia con il nostro corpo. Se noi parliamo di amore parliamo anche di intimità. Certo nell'amore c'è anche la passione e lì tutto diventa fuoco. L'intimità passa in secondo piano quando c'è la grande passione''.

Ma l'intimità, sottolinea, non può prescindere da eros. ''Quando due corpi si denudano e uniscono c'è intimità. L'intimità di due persone che si amano non può fare a meno dell'eros, in ogni senso. L'eros è qualcosa che tu senti a livello di corpo. Puoi anche stare senza fare sesso ma in ogni caso c'è una intimità corporea e se dipende da una patologia, come nel caso del matrimonio bianco, vai alla ricerca di una guarigione''. Per la sessuologa l'intimità ''diventa una cosa importantissima più si diventa adulti e anziani. La sessualità c'è sempre perché sessualità non significa solo penetrazione ma anche toccare il corpo, stare insieme.. è qualcosa che ti fa entrare in empatia con l'altro, che è la cosa più importante nella crescita psicologica di un individuo''.

"Personalmente sono arrivato a concludere che l'intimità è l'unica emozione che si possa definire amore". Interviene così un professionista della materia, almeno nella sua declinazione più da gossip, Alfonso Signorini, direttore di 'Chi', da poco in libreria con 'L'altra parte di me', autobiografia molto lontana dal taglio del suo settimanale e nella quale, sottolinea, "parlo anche di questo tema". Per Signorini "Bisogna distinguere fra la passione che monta quando ci si avvicina e ci si incontra, una fiamma che si accende e poi, inesorabilmente, si spegne, e ciò che resiste. Ciò che rende una coppia tale è proprio l'intimità e la capacità di alimentarla nella quotidianità". Insomma "l'intimità è un valore inestimabile che si rimpiange quando non lo si ha più: a volte, quando ormai prescinde dalla passione, la mettiamo in discussione per inseguire fuochi fatui che presto ci scottano e si esauriscono, lasciandoci la consapevolezza di quanto ci manchi ciò che avevamo costruito e poi distrutto", conclude Signorini.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI