Home . Fatti . Cronaca . Tango in piazza San Pietro per festeggiare il compleanno di Papa Francesco

Tango in piazza San Pietro per festeggiare il compleanno di Papa Francesco

Iniziativa diffusa via web, coppie danzanti e musica dagli altoparlanti

CRONACA
Tango in piazza San Pietro per festeggiare il compleanno di Papa Francesco

Passi di danza in Piazza San Pietro (Infophoto)

Un tango collettivo, in piazza San Pietro, con migliaia di coppie radunate attraverso il web per una sorta di 'flash-mob' organizzato per festeggiare i 78 anni di Papa Francesco. Al termine dell'udienza generale, tantissime coppie di 'tangueros', dopo aver urlato "tanti auguri, Francesco!", hanno iniziato a ballare, accompagnati dal suono della musica diffusa dagli altoparlanti, la danza argentina, di cui Jorge Mario Bergoglio è stato grande appassionato in gioventù.

Quella di oggi è stata, dunque, un'udienza generale molto speciale per Papa Francesco. La notizia del genetliaco di Jorge Mario Bergoglio era ben nota alla maggior parte dei fedeli confluiti davanti alla Basilica Vaticana. Urla di "Auguri, Francesco!" e cartelli che in varie lingue hanno auguravano "Buon compleanno!" hanno accompagnato il tradizionale giro a bordo della papamobile bianca scoperta, in una giornata di pieno sole a Roma. Il Papa ha anche spento le 78 candeline poste sopra una grande torta, con i colori bianco e celeste della bandiera argentina, offertagli da un gruppo di sacerdoti sudamericani, accompagnata da una tazza di mate.

L'udienza di oggi, poi, è stata l'ultima del 2014. Nell'arco dell'anno, sono stati 1,2 milioni i fedeli, pellegrini e turisti, che hanno affollato l'emiciclo davanti alla Basilica Vaticana per ascoltare le parole del Papa e pregare assieme a lui. Il 'picco' delle presenze si è raggiunto ad aprile con 205.000 fedeli, mentre a luglio non si sono tenute udienze generali.

Auguri di Napolitano - Il Pontefice ha ricevuto, tra gli altri, gli auguri del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Papa Francesco, ricorda il capo dello Stato, è "portatore di un messaggio di pace e speranza universale che ha trovato ampia eco nel nostro Paese e nel mondo intero, lasciando nelle coscienze di credenti e non credenti un segno profondo". "Il nostro recente incontro in Vaticano ha permesso, ancora una volta, di riaffermare una sintonia di fondo tra Stato italiano e Chiesa cattolica nell'impegno verso gli strati più deboli della società, gli immigrati, i poveri e gli emarginati”, aggiunge Napolitano nel messaggio inviato al Pontefice.

Dalla Spagna 800 kg di polli da donare ai poveri - Un 'regalo' speciale arriva dalla Spagna. Si tratta di un camion carico di polli, per l'esattezza 800 chilogrammi di carne, da donare ai poveri. Il Papa ha ricevuto un dono anche da otto senzatetto. Ricevuti al termine dell'udienza generale in piazza San Pietro, i clochard hanno regalato a Francesco un mazzo di girasoli, "fiore che guarda sempre verso il sole, come il Papa guarda sempre verso Dio", hanno spiegato.

Terrorismo - Da ricordare il messaggio che il Papa ha voluto mandare al termine dell'udienza generale. Il Pontefice ha rivolto una preghiera per "le vittime dei disumani atti terroristici compiuti nei giorni scorsi in Australia, in Pakistan e nello Yemen". "Il Signore - ha invocato il Papa - accolga nella sua pace i defunti, conforti i familiari e converta i cuori dei violenti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.