Home . Fatti . Cronaca . Roma violenta, picchiata e rapinata alla fermata del bus mentre va al lavoro

Roma violenta, picchiata e rapinata alla fermata del bus mentre va al lavoro

accade in zona Policlinico, l'aggressore rintracciato grazie allo smartphone della giovane donna

CRONACA
Roma violenta, picchiata e rapinata alla fermata del bus mentre va al lavoro

E' stata aggredita da un uomo alla fermata dell’autobus in zona Policlinico, a Roma, mentre si stava recando al lavoro. La vittima è una giovane donna, che è stata prima raggiunta da un pugno al volto, poi, vista la resistenza che stava opponendo al suo aggressore, è stata colpita anche allo stomaco e spintonata a terra, cosa che ha dato modo all’uomo di sottrarle quanto aveva in tasca e scappare. Quando si è ripresa la donna è andata al Commissariato della Polizia di Stato Viminale e ha sporto denuncia di quanto le era appena accaduto.

Gli agenti si sono messi subito alla ricerca del responsabile, partendo dal segnale gps del cellulare della donna. Una volta stretto il cerchio intorno alla zona dalla quale il segnale satellitare proveniva, i poliziotti hanno rintracciato un casolare abbandonato, dove notoriamente trovano riparo alcuni sbandati, e qui hanno in poco tempo individuato e bloccato l’autore della rapina. B.H.A., 30enne tunisino, è stato trovato in possesso dello smartphone sottratto alla giovane e di un abbonamento metrebus a lei intestato: è stato così arrestato con l’accusa di rapina.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI