Home . Fatti . Cronaca . Mobilità: Emilia Romagna, torna l'abbonamento bici più treno

Mobilità: Emilia Romagna, torna l'abbonamento bici più treno

Costo dimezzato rispetto al passato. La vicenda nata da una petizione su Change.org

CRONACA
Mobilità: Emilia Romagna, torna l'abbonamento bici più treno

Raffaele Donini annuncia il ritorno dell'abbonamento

L’abbonamento annuale bici+treno sarà presto ripristinato in tutta la regione Emilia Romagna al costo di 60 € all’anno invece dei 122 € richiesti fino alla fine del 2014. La vicenda della petizione bici in treno lanciata da Sara Poluzzi attraverso la piattaforma Change.org raggiunge un primo obiettivo, annunciato durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina nella sede della regione Emilia Romagna, l’assessore regionale ai trasporti Raffaele Donini.

L’accordo raggiunge inoltre un ulteriore obiettivo, quello dell’integrazione dei titoli di viaggio per chi si sposta con biciclette al seguito; contrariamente a quanto previsto dal precedente accordo, l’abbonamento bici + treno sarà infatti valido non soltanto sulla rete ferroviaria gestita regionale da Trenitalia, ma anche su quella a gestione Tper (l’azienda regionale per il trasporto).

Giusto due settimane fa la stessa Trenitalia aveva mostrato la sua disponibilità a ridiscutere l'intero pacchetto bici più treno a livello nazionale, chiedendo però che fosse la conferenza Stato Regioni a farsi parte diligente per trovare un meccanismo di omogeneizzazione tra le diverse regole esistenti nelle regioni italiane.

"Costa la metà e vale il doppio - ha sottolineato in conferenza stampa in Viale Aldo Moro l'assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini - perché da la possibilità di viaggiare su rete Rfi ma anche Fer".

Viene incentivato inoltre l’uso delle biciclette pieghevoli attraverso un contributo/sconto di 100 euro dalla Regione sull’acquisto dell’abbonamento annuale da parte dei pendolari in modo, ha aggiunto l’assessore, da "agevolare la convivenza passeggeri-ciclisti e diminuire i tempi di 'imbarco' delle bici". Introdotte, infine, nuove regole per il biglietto giornaliero per bici al seguito. "E’ una sperimentazione matura dell’intermodalità treno/bici – ha aggiunto Donini – che mostra una scelta chiara da parte della Regione".

Attualmente in Emilia Romagna sono 630 i treni attrezzati per il trasporto di bici (su un totale di circa 900 treni circolanti), di cui 90% su rete nazionale e 10% su rete Fer. Per quanto riguarda il nuovo abbonamento annuale bici, il prezzo al pubblico è di 60 euro; il contributo a carico della Regione per l’impresa ferroviaria che lo emette è di 62 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.