Home . Fatti . Cronaca . Sgomberato cinema Troisi a Trastevere

Sgomberato cinema Troisi a Trastevere

Ferrero, dipendenti del Gruppo in sciopero per protesta - Cattoi, restituito spazio culturale alla città

CRONACA
Sgomberato cinema Troisi a Trastevere

(Sala Troisi - Twitter Polizia Roma Capitale)

Il cinema Troisi, a Trastevere a Roma, è stato sgomberato. Sul posto sono intervenuti questa mattina i vigili urbani. La sala, in via Induno, era chiusa da tempo. La reimmissione in possesso da parte del Campidoglio ha scatenato la polemica da parte del gestore, il Gruppo Ferrero. "Oggi i dipendenti del Gruppo Ferrero Cinemas scioperano per difendere un cinema storico, il Troisi", annuncia infatti lo stesso Gruppo dalla sua pagina di Facebook.

"Con lo sgombero di oggi della Sala Troisi viene restituito alla cittadinanza uno spazio culturale fondamentale e significativo per il quartiere di Trastevere e per tutta la città - sottolinea Alessandra Cattoi, assessore al Patrimonio, Politiche Ue, Comunicazione e Pari Opportunità - Ora quella realtà deve ricominciare a vivere e per questo da oggi stesso siamo al lavoro per renderla disponibile nel più breve tempo possibile. La Sala Troisi sarà infatti inserita, assieme ad altri immobili in varie zone di Roma, in un bando per la concessione di immobili per attività culturali che sarà pubblicato entro pochi giorni".

"Evidentemente il programma culturale richiesto dal bando terrà conto del tipo di struttura, ovvero attività finalizzate alla cinematografia, e del contesto del territorio - conclude - Esistono in città esperienze valide in questo senso e sono certa che, per la Sala Troisi, avremo risultati positivi con un'offerta rinnovata e partecipata".

"Il punto fermo della nostra posizione - conclude Cattoi - è che l'assegnazione degli spazi del patrimonio comunale deve avvenire con percorsi chiari e con la massima trasparenza, secondo precisi criteri di valutazione per valorizzare le esperienze migliori, promuovendo la produzione culturale diffusa e la rigenerazione del tessuto sociale della città”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.