Home . Fatti . Cronaca . Fiamme Gialle nella sede di Ei Towers. Cda indagato per aggiotaggio informativo

Fiamme Gialle nella sede di Ei Towers. Cda indagato per aggiotaggio informativo

CRONACA
Fiamme Gialle nella sede di Ei Towers. Cda indagato per aggiotaggio informativo

(Infophoto)

I componenti del cda di Ei Towers sono tutti indagati per aggiotaggio informativo. E' questa l'ipotesi di reato all'origine delle acquisizioni di documenti da parte della Guardia di Finanza nella sede del gruppo delle torri controllato da Mediaset e dell'inchiesta avviata dalla Procura di Milano. A effettuare la perquisizione gli uomini del nucleo tributario della Gdf di Milano.

Risale allo scorso 24 febbraio l'annuncio dell'offerta di pubblico acquisto e scambio lanciata da Ei Towers per la totalità delle azioni di Rai Way, la società delle torri della Rai. Poche settimane dopo, l'Antitrust aveva aperto formalmente un'istruttoria per accertare l'eventuale creazione o rafforzamento di una posizione dominante nel mercato mentre la Consob, a sua volta, aveva cominciato un'indagine per stabilire la validità e la legittimità dell'offerta.

Dopo che il cda della Rai, lo scorso 16 aprile, ha confermato che "non avrebbe aderito in alcuna misura all'offerta promossa da Ei Towers", la società delle torri di Mediaset, qualche giorno dopo, ha ufficialmente ritirato l'offerta. In tutto questo tempo, il titolo di Ei Towers è passato dal valore di 45,6 euro del 24 febbraio - prima dell'annuncio dell'offerta - ai circa 53,75 euro odierni, crescendo di circa il 20% in poco più di due mesi.

"Ora che anche la Procura di Milano è intervenuta sull'oscura vicenda dell'opas di Ei Towers su Rai Way, chi fece dichiarazioni in libertà lanciando accuse infondate contro il governo, come il Movimento 5 stelle, dovrebbe chiedere scusa" commenta il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

"Chi ha alimentato confusione - prosegue Anzaldi - dovrebbe intanto scusarsi. Quell'opas era improcedibile e, dopo le bocciature di Antitrust, Consob, Cda Rai, il coraggioso e solitario esposto Adusbef e l'inevitabile retromarcia di Ei Towers, ora arrivano anche i magistrati a confermarlo. A questo punto è ancora più urgente che il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, da cui è partito l'esposto alla Procura di Milano, venga ascoltato dalla commissione di Vigilanza".

In serata arriva la replica della società. Su richiesta della Consob, EI Towers precisa che oggi, su iniziativa della Procura di Milano, la Guardia di finanza ha proceduto all'acquisizione di documentazione inerente l'offerta pubblica di acquisto e scambio avente come oggetto le azioni Rai Way. "La fattispecie ipotizzata è quella prevista dall'articolo 185 del Testo unico della finanza", si precisa, ossia l'aggiotaggio. La società "ribadisce la piena correttezza dell'operato proprio e dei suoi amministratori che è sempre stato improntato al rispetto delle leggi e alla trasparenza e completezza delle informazioni rese al mercato".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI