Home . Fatti . Cronaca . Bonino e Bachelet lanciano 'Women for Expo'

Bonino e Bachelet lanciano 'Women for Expo'

CRONACA
Bonino e Bachelet lanciano 'Women for Expo'

Il Presidente del Cile Michelle Bachelet e il Presidente di Women for Expo Emma Bonino

Sconfiggere fame e malnutrizione è possibile se diventano "priorità politiche, supportate da un programma molto forte di food policy". Michelle Bachelet dà la sua ricetta per sconfiggere la fame nel mondo che continua ad affliggere, nonostante gli sforzi, più di 800 milioni di persone nel mondo. Durante un dialogo tenutosi nel padiglione cileno con Emma Bonino, presidente di Women for Expo, per lanciare la 'Women for Expo Alliance', Bachelet sottolinea il forte legame che unisce donne e nutrizione: "In Cile, come anche in Italia - dice - le donne hanno un ruolo fondamentale nella nutrizione e nella produzione di cibo, ma spesso non sono sostenute".

L'alleanza delle 'donne per Expo' nasce per far sì che lo slogan dell'Esposizione universale, 'Nutrire il pianeta, energia per la vita', non resti un semplice slogan: "Noi chiediamo ai partecipanti di Expo 2015 - si legge nel programma di Wfea - di unire le forze per rafforzare le donne in agricoltura e costruire un'alleanza globale contro lo spreco e le perdite alimentari".

Secondo Bachelet proprio le donne potrebbero essere "parte della soluzione dei problemi" dell'umanità e sfruttare le loro "abilità", permettendo loro di avere "accesso alle tecnologie e alle risorse così da valorizzare quanto già fanno nel loro quotidiano. Anche e soprattutto nella produzione di cibo". Una delle battaglie di Women for Expo Alliance è proprio quella di garantire alle donne l'accesso al credito, alla terra e agli strumenti di produzione e alla conoscenza del mercato perché, come sottolinea Bonino, "per vincere una Olimpiade è necessario correre con entrambe le gambe", non si può competere al 50%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.