Si uccide a Jesi, i familiari: era depresso per problemi economici

Un uomo di 44 anni si è ucciso impiccandosi a Jesi, in provincia di Ancona. L'uomo, che viveva con i genitori e lavorava come operaio, ha lasciato un biglietto in cui chiede scusa al padre e alla madre per il suo gesto. Secondo quanto hanno riferito ai carabinieri i genitori e gli amici, il 44enne era depresso perché non riusciva a portare a termine la ristrutturazione di un casolare in campagna per mancanza di soldi.