Home . Fatti . Cronaca . Fuochi d'artificio e musica, la 'Girandola' in scena a Castel Sant'Angelo

Fuochi d'artificio e musica, la 'Girandola' in scena a Castel Sant'Angelo

Un concerto pirotecnico di luci e suoni-Immortalata da Piranesi, Belli, Dickens

CRONACA
Fuochi d'artificio e musica, la 'Girandola' in scena a Castel Sant'Angelo

Si riaccende, domani sera, la 'Girandola' di Castel Sant'Angelo, un concerto pirotecnico di luci, suoni e musiche. Oltre un mese di lavorazione, 45mila effetti confezionati grazie all’aiuto di un complesso sistema software, sono i numeri che caratterizzano questa nuova edizione della Girandola, appuntamento amato ed imperdibile per romani e turisti, come dimostra la presenza, la scorsa stagione, di oltre 100mila spettatori.

La Girandola affonda le sue radici nella storia. Fu introdotta, infatti, per la prima volta nel 1481 per volere di Sisto IV e riproposta ogni anno per festeggiare eventi solenni, come la Pasqua, la ricorrenza dei Santi Pietro e Paolo e l’incoronazione di un nuovo Papa. Fino al 1871.

Immortalata nelle stampe del Piranesi e di grandi pittori, nelle pagine di Charles Dickens e nei sonetti di Gioacchino Belli, dopo un oblio di oltre 100 anni, la Girandola è stata recuperata e rievocata per la prima volta nel 2006 da Giuseppe Passeri ed eseguita dai Colli Vaticani in occasione dell’anniversario dei 500 anni della fondazione della Guardia Svizzera Pontificia.

Nel 2008 è stata ripristinata e proposta a carico totale del 'Gruppo IX Invicta' dallo stesso Giuseppe Passeri che in base ai suoi studi storici-filologici e con l’aiuto tecnico di Pietro Priori, è riuscito a ricostruire l’allestimento originale della struttura pirotecnica. A partire dal 2009 Federico Mollicone, allora presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale e attualmente portavoce del comitato promotore, ha inserito la Girandola nel palinsesto culturale romano, contribuendo ad alimentarne il successo.

Anche quest’anno poi, la Girandola si muove nel solco della solidarietà proseguendo il suo impegno nel sostegno della Custodia di Terra Santa, la comunità di Frati Francescani che opera nei paesi del Medio Oriente anche a difesa dei cristiani perseguitati.

Alle ore 18 si disputerà, inoltre, la prima edizione de La coppa della Girandola, la regata di canottaggio istituita dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo con il supporto del Comitato Regionale Lazio della Fic e la partecipazione dei Circoli Storici romani. Non si tratta, però, di una semplice manifestazione sportiva.

Nel corso della regata, infatti, si assisterà ad una parata delle imbarcazioni storiche delle varie società che si posizioneranno a monte di Castel Sant’Angelo, per poi tornare verso i propri ormeggi illuminati dalle luci delle fiaccole degli equipaggi. Uno spettacolo di luci e fuochi che contribuirà a ricreare quelle atmosfere e suggestioni che fecero grande la tradizione romana della festa che contornava la Girandola.

Il questi giorni aperta al pubblico la mostra 'La Girandola di Castel Sant’Angelo- La maraviglia del tempo', ospitata dal Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo nella Cappella del Crocifisso. Il percorso espositivo, multimediale e narrativo- documentale, è suddiviso in due sezioni e raccoglie oltre 60 foto, in parte già presentate lo scorso anno al Macro nell’ambito della rassegna 'Adrenalina'. Raccontano il fascino della Girandola, attraverso i vari stadi della creazione.

Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con il 'contest' di arti visive realizzato nell’ambito delle iniziative promosse in occasione della Girandola. I partecipanti sono chiamati ad immortalare, dal pennello alla macchina fotografica, l’antica rievocazione storica. Le opere raccolte saranno visibili sulla pagina Facebook ufficiale della Girandola.

Le prime tre che riceveranno i maggiori apprezzamenti dagli utenti, saranno sottoposte al giudizio tecnico del comitato tecnico-scientifico presieduto da Robbi Huner. L’opera vincitrice sarà pubblicata nel catalogo edito da Palombi e disponibile dal prossimo autunno nella versione ebook.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.