Home . Fatti . Cronaca . Il trionfo dell'amore, il 6 luglio Giornata mondiale del bacio

Il trionfo dell'amore, il 6 luglio Giornata mondiale del bacio

Da sempre simbolo dell'amore ma non solo

CRONACA
Il trionfo dell'amore, il 6 luglio Giornata mondiale del bacio

Anche se in Cina è considerato poco igienico, in Giappone è un tabù e in Malesia è proibito per legge, il bacio è da sempre riconosciuto in tutto il mondo come il simbolo per eccellenza dell'amore. Un gesto tanto universale da avere una giornata 'dedicata': il World Kiss Day che si ricorrre il 6 luglio. Una ricorrenza, nata in Gran Bretagna nel 1990, per celebrare l'amore e i tanti significati che si celano dietro il bacio.

Del bacio "alla francese" ne parlava già Aristofane. E se in latino si distingueva tra il "basium" (Catullo), "l’osculum" (bacio fra amici) e il "suavium" (il bacio fra amanti), esisteva poi il diritto al bacio, "jus osculi", un’usanza utilizzata per accertarsi che le donne non avessero bevuto il vino. Nel Medioevo l'abitudine di baciarsi per salutarsi è stata mantenuta seppur regolata da rigidi dettami.

I secoli successivi, con i più freddi inchini e riverenze seguiti dall'ottocentesco "galateo dei baci" e dal protezionismo, hanno spogliato il bacio di molti dei suoi antichi significati. Oggi nell’immaginario collettivo, il bacio si lega strettamente al sentimento d’amore, ma sono tanti i valori simbolici che gli si possono attribuire: affetto materno e filiale, tenerezza, simpatia, lealtà, gratitudine, compassione, gioia o dolore.

Non solo. Baciare fa anche bene alla salute, portando felicità e benessere. Un gesto che fa produrre al nostro corpo una grande quantità di ormoni, tra i quali l’adrenalina, la dopamina e la serotonina che stimolano sensazioni di benessere e gioia. A essere salutare è anche lo scambio di batteri che porta alla produzione di anticorpi fondamentali per prevenire le malattie. Il bacio inoltre aiuta a mantenersi in forma: permette di bruciare 12 calorie e allo stesso tempo molti muscoli vengono stimolati.

Dalla Gran Bretagna la "festa del bacio" si è diffusa in tutto il mondo. Arrivando quest'anno all'Expo di Milano. Baci Perugina, sponsor ufficiale di Expo, ha infatti deciso di festeggiare la ricorrenza all'interno del suo Padiglione invitando i visitatori a fotografarsi mentre si baciano. Le foto saranno poi caricate sui social con l'Hashtag #BACIaMI, per un viaggio alla scoperta dei mille modi di baciarsi.

Un gesto perfettamente rappresentato nei quattro francobolli che l'Ufficio Filatelico di San Marino ha voluto dedicare alla festa del 6 luglio. L'autrice dei bozzetti dei valori è Olimpia Zagnoli, artista capace di catturare l’attenzione internazionale con le sue figure morbide e colorate. A Firenze, invece, il bacio si festeggia con una mostra di Kristina Grancaric. Un'esposizione di disegni, interamente realizzati a mano con penna calligrafica giapponese, che vuole denunciare come l'amore è cambiato con l'avvento delle nuove forme di comunicazione.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI